2.397 CONDIVISIONI
Conflitto in Ucraina
14 Giugno 2022
15:54

La russa Gazprom annuncia il taglio del 40% sulle forniture di gas all’Europa: prezzo alle stelle

La Russia ha appena annunciato di aver ridotto del 40% le forniture di gas via Nord Stream alla Germania con effetto immediato. E il prezzo già ne risente, salendo alle stelle.
A cura di Ida Artiaco
2.397 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina

Brutte notizie in arrivo per i consumatori europei. La Russia ha infatti annunciato di aver ridotto del 40% le forniture di gas via Nord Stream con effetto immediato. Lo rende noto Gazprom, la compagnia statale russa, con un comunicato ufficiale. La capacità di fornire gas all'Europa attraverso il gasdotto che arriva in Germania è stata limitata a 100 milioni di metri cubi al giorno a causa del ritardo di lavori di riparazione. Il gasdotto, che va dalla Russia alla Germania e passa sotto il Mar Baltico, di solito trasporta 167 milioni di metri cubi, ha affermato Gazprom sul canale Telegram dell'azienda, ma al momento non ne può trasferire più di 100.

La causa della riduzione della capacità è da attribuire, dunque, a Siemens che ha a sua volta ritardato le riparazioni di apparecchiature, ha detto l'azienda russa. "Al momento, dunque, solo tre compressioni possono essere utilizzati alla stazione di Portovaya, e ciò che possono fare è pompare 100 metri cubi di gas al posto dei 167 programmati", si legge nella nota. Ma i più pensano che sia la risposta di Mosca alle sanzioni occidentali arrivate in seguito all'invasione dell'Ucraina.

"Osserviamo la situazione e verifichiamo lo stato delle cose. Al momento la sicurezza degli approvvigionamenti continua ad essere garantita", è stato il commento di un portavoce del ministero dell'Economia tedesco, reagendo con una nota alla notizia di una riduzione del 40% delle forniture da parte di Gazprom via Nord Stream 1. Intanto, il prezzo del gas in Europa registra un netto
rialzo. Ad Amsterdam le quotazioni salgono a 91 euro al Mwh (+9,1%), a Londra il prezzo si attesta a 170 penny al Mmbtu (+ 10,60%).

2.397 CONDIVISIONI
2700 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni