Quando un abitante della zona ha chiamato la polizia avvertendo che quella 14enne non si vedeva in giro da alcune settimane, nessuno si aspettava di trovarla già morta e seppellita nello stesso giardino della sua abitazione insieme al fratellino più grande che tutti pensavano fosse andato via. È la terribile storia di violenza famigliare  che arriva dagli Stati Uniti e più precisamente dalla piccola cittadina  Guyton, a circa 25 miglia a nord di Savannah, nello stato della Georgia. Le vittime sono la 14enne Mary Crocker e il fratello Elwin Crocker Jr.,  scomparso quando aveva 14 anni e che ora avrebbe avuto 17 anni.

Nessuno dei due era stato segnato come scomparso e il macabro ritrovamento è avvenuto solo quando la polizia ha ricevuto una telefonata da qualcuno che temeva che Mary fosse morta perché non era stata vista da settimane.  Come spiegato dall'ufficio dello sceriffo della contea di Effingham, il padre non ha saputo dare spiegazioni sulla loro sorte e dopo numerose versioni contrastanti è scattato l'allarme concluso col ritrovamento dei corpi. I due cadaveri erano l'uno accanto all'altro sepolti nel terreno dietro la casa di famiglia.  La polizia sospetta un duplice delitto e ha arrestato il padre dei ragazzini, il 49enne Elwyn Crocker, sua moglie e matrigna dei piccoli, la 33enne Candice, e la mamma di quest'ultima col suo compagno che vivevano nella stessa abitazione. Un terzo bambino trovato vivo in casa è stato portato all'ospedale per osservazione.