video suggerito
video suggerito
Elezioni USA 2024

Il presidente Joe Biden ufficializza la sua ricandidatura per il 2024: “Voglio finire il lavoro”

Joe Biden ufficializza con un video la sua ricandidatura per le presidenziali negli Stati Uniti del 2024. Kamala Harris corre di nuovo per la vicepresidenza.
A cura di Annalisa Cangemi
793 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ufficializza con un video la sua ricandidatura per le elezioni presidenziali del 2024. L'inquilino della Casa Bianca, 80 anni, ha chiesto ai suoi elettori di lasciarlo "finire il lavoro" iniziato durante il suo primo mandato con la vicepresidente, Kamala Harris – che si ricandiderà anche lei per la vicepresidenza nel 2024 – e mettere da parte le preoccupazioni per la sua età, visto che è il presidente americano più anziano della storia. "Quando mi sono candidato alla presidenza quattro anni fa, ho detto che siamo in una battaglia per l'anima degli Stati Uniti. E lo siamo ancora", dice il presidente in un video intitolato "Libertà".

Biden ha scelto questo martedì, 25 aprile, per annunciare le sue intenzioni perché proprio oggi ricorrono quattro anni da quando ha lanciato la campagna elettorale che lo ha portato alla Casa Bianca dopo aver sconfitto l'allora presidente Donald Trump alle elezioni del 2020.

Biden, allora, aveva annunciato la sua campagna con un video in cui prometteva di riunire una società profondamente divisa e salvare "l'anima" della nazione, dopo quattro anni di mandato di Trump.

Questa volta nel video scandisce il suo messaggio mentre scorrono le immagini dell'attacco al Congresso del 6 gennaio 2021 e delle proteste presso la Corte Suprema a difesa del diritto di aborto. "La domanda che ci troviamo ad affrontare – aggiunge – è se nei prossimi anni avremo più libertà o meno libertà. Più diritti o meno diritti. Non è il momento di essere compiacenti. Per questo mi candido alla rielezione". 

Biden ha messo in guardia dagli "estremisti del MAGA" – riferendosi allo slogan della campagna di Trump, "Make America Great Again"- espressione che di solito usa per riferirsi ai legislatori repubblicani più vicini al controverso ex presidente conservatore.

"Si stanno preparando a togliere libertà fondamentali, tagliando la previdenza sociale che avete pagato per tutta la vita e tagliando le tasse per i ricchi. Dettando le decisioni mediche che le donne possono prendere, vietando i libri e dicendo alle persone chi possono amare", ha avvertito Biden nel suo messaggio.

Il presidente Usa potrebbe sfidare nel 2024 ancora una volta l'ex presidente Usa Donald Trump, che ha annunciato la sua intenzione di competere per la nomination repubblicana nel processo delle primarie del Gop, nonostante sia coinvolto in diversi procedimenti legali e sia già stato formalmente accusato in un procedimento penale a New York.

Oltre a Trump, dalla parte repubblicana ci sono altri cinque candidati: l'ex ambasciatore Usa all'Onu Nikki Haley, l'uomo d'affari Vivek Ramaswamy, l'ex governatore dell'Arkansas Asa Hutchinson, il conduttore radiofonico conservatore Larry Elder e l'uomo d'affari Perry Johnson. Anche altri politici conservatori hanno fatto capire di essere interessati a candidarsi, come il governatore della Florida, Ron DeSantis, o l'ex vicepresidente con Trump, Mike Pence, anche se finora nessuno ha fatto formalmente il passo. Sul versante democratico, Biden sembra avere campo libero, visto che le grandi personalità del partito hanno escluso di candidarsi e ha solo la concorrenza di figure marginali.

La reazione dei repubblicani

Il partito repubblicano reagisce all'annuncio di Joe Biden che si ricandida per le presidenziali 2024 affermando che il presidente Usa è "sconnesso dalla realtà".

793 CONDIVISIONI
50 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views