Conflitto in Ucraina
20 Luglio 2022
09:15

Il piano di Putin per provare a prendersi il resto dell’Ucraina

Il portavoce della Casa Bianca, John Kirby: “Abbiamo informazioni sul fatto che la Russia si prepara ad annettere ulteriore territorio ucraino”.
A cura di Davide Falcioni
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina

"Abbiamo informazioni sul fatto che la Russia si prepara ad annettere ulteriore territorio ucraino", seguendo un copione simile a quello del 2014. Lo afferma il portavoce della Casa Bianca, John Kirby, secondo cui Mosca intenderebbe adottare una strategia identica a quella della Crimea di ormai otto anni fa.

L'intenzione del Cremlino, secondo l'intelligence statunitense, sarebbe quella di tenere "finti" referendum in alcuni territori ucraini già a settembre, un po' come accadde nel 2014 in Crimea con una consultazione popolare considerata da molti analisti del tutto illegittima. "Vogliamo renderlo chiaro al popolo americano", ha detto Kirby ai giornalisti. "Nessuno si lascia ingannare. Il presidente russo Vladimir Putin sta rispolverando la strategia del 2014".

Il portavoce della Casa Bianca ha accusato la Russia di aver insediato funzionari filo-russi in modo illegittimo per dirigere le regioni occupate dell'Ucraina, con l'obiettivo di organizzare referendum sull'adesione alla Russia nei prossimi mesi. I risultati delle consultazioni verranno utilizzati da Mosca "per cercare di rivendicare l'annessione del territorio sovrano ucraino", ha affermato Kirby.

Una dinamica simile è avvenuta nel 2014 con la Crimea, quando – dopo un referendum organizzato frettolosamente, considerato illegale dalla comunità internazionale –  gli elettori hanno scelto di unirsi alla Russia. In quell'occasione tuttavia molti sostenitori di Kiev boicottarono il voto considerando la campagna referendaria né libera né equa. Consultazioni simili, secondo gli USA, si starebbero preparando anche in questi mesi per altri territori ucraini attualmente sotto il controllo di funzionari vicini a Mosca, in particolar modo Kherson, Zaporizhzhia, Donetsk e Luhansk. Kirby ha precisato che stava "esponendo" i piani russi "in modo che il mondo sappia che qualsiasi presunta annessione è premeditata, illegale e illegittima".

2835 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni