Talebani a Kabul: le ultime news sull'Afghanistan
29 Novembre 2021
11:24

I Talebani chiedono aiuto all’Ue per far funzionare gli aeroporti: “Faremo partire chi lo vorrà”

Chi vorrà lasciare il Paese, che sia straniero o afghano, potrà farlo. È questo l’impegno preso dai Talebani durante l’incontro avvenuto a Doha con una delegazione dell’Ue alla quale gli stessi hanno chiesto aiuto per far funzionare gli scali in Afghanistan.
A cura di Chiara Ammendola
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Talebani a Kabul: le ultime news sull'Afghanistan

Uno dei tanti temi di cui si sta discutendo in questi giorni e che riguardano il futuro dell'Afghanistan è quello degli aeroporti del Paese ormai da agosto nelle mani dei Talebani. Gli scali, come quello di Kabul, dai quali nei mesi scorsi migliaia di afghani sono partiti lasciando il Paese alla ricerca di un futuro migliore, rischiano infatti un funzionamento a singhiozzi, se non addirittura la chiusura. Per questo durante la due giorni di colloqui avvenuta nei giorni scorsi a Doha, la delegazione afghana ha chiesto aiuto proprio all'Unione Europea per garantire il funzionamento degli aeroporti in Afghanistan.

"A questo proposito, le due parti hanno sottolineato l'importanza fondamentale di mantenere aperti gli aeroporti afghani e la delegazione afghana ha richiesto assistenza nel mantenimento delle operazioni aeroportuali", si legge in una nota diffusa dal servizio diplomatico dell'Ue nella quale viene anche sottolineato l'impegno preso dai Talebani a consentire a chi vorrà lasciare il Paese di poterlo fare. "La delegazione afghana ha confermato il suo impegno a garantire e facilitare il passaggio in sicurezza – prosegue la nota – di cittadini stranieri e afghani che desiderano lasciare il Paese". I Talebani inoltre si sono anche impegnati a rispettare la promessa di un'"amnistia generale" per i connazionali che hanno lavorato con gli occidentali durante il ventennio di occupazione.

Secondo quanto riportato da ToloNews durante la due giorni di incontri tenutasi a Doha, tra la delegazione dei Talebani e quella dell'Ue per discutere del futuro dell'Afghanistan, si è discusso delle questioni politiche e di quelle economiche oltre che degli aiuti umanitari. "Le delegazioni hanno discusso di argomenti relativi alla lotta al terrorismo, al rafforzamento dei diritti umani e agli aiuti umanitari – ha affermato il ministero degli Esteri del Qatar, Mohammad Naeem – le due parti hanno sottolineato l'importanza che gli aiuti umanitari raggiungano i propri beneficiari, soprattutto con l'avvicinarsi della stagione invernale". Mentre il principale portavoce dei talebani, Zabiullah Mujahid, ha aggiunto che la delegazione europea "ha promesso la continuata presenza di un ufficio umanitario a Kabul per fornire assistenza". Muttaqi ha inoltre confermato che oggi e domani incontrerà la delegazione statunitense per discutere dello sblocco degli asset bancari, degli aiuti umanitari e della riapertura delle ambasciate a Kabul. Questa settimana tocca invece agli Usa, il rappresentante speciale degli Stati Uniti per l'Afghanistan, Tom West, incontrerà infatti i leader talebani a Doha.

Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni