4.822 CONDIVISIONI
Conflitto in Ucraina
26 Febbraio 2022
19:51

Guerra Russia – Ucraina, Joe Biden: “L’alternativa alle sanzioni è la Terza guerra mondiale”

L’alternativa alle sanzioni economiche imposte alla Russia, secondo il presidente Usa Joe Biden, sarebbe la Terza guerra mondiale. “Putin voleva dividere la Nato, creare una crepa nella quale introdursi. Ha ottenuto invece l’effetto contrario”
A cura di Gabriella Mazzeo
4.822 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina

"L'alternativa all'imposizione delle dure sanzioni economiche nei confronti della Russia sarebbe la Terza guerra mondiale". Parole forti che arrivano dal presidente degli Stati Uniti Joe Biden. Durante l'intervista con Bryan Tyler Cohen, il presidente ha ripercorso le principali tappe del conflitto tra Russia e Ucraina, fotografando la posizione della Nato e dell'Unione Europea nel conflitto. "Le ipotesi aperte in questo momento con la Russia sono due: lo scontro fisico, che porterebbe come sappiamo a una Terza Guerra mondiale oppure assicurarci tramite le sanzioni che un Paese che agisce deliberatamente contro le leggi internazionali paghi a caro prezzo quanto fatto – ha spiegato ancora Biden al giornalista -. Non ci sono sanzioni immediate che possano avere un effetto istantaneo, ma penso che questi provvedimenti saranno tra i più duri che la storia abbia mai visto fino ad ora, sia dal punto di vista economico che da quello strettamente politico".

"Il mio scopo principale è tenere unita la Nato e l'Unione Europea. Penso che Putin voglia spaccare la Nato e creare un'apertura per introdursi. Questo fortunatamente non è accaduto". Secondo il Presidente degli Stati Uniti, il conflitto tra Russia e Ucraina ha unito ancor di più l'Unione Europea e la Nato, un risultato che lo stesso Putin non si augurava. "Credeva che avrebbe potuto spaccare la Nato, invece c'è stata unanimità negli intenti. Putin pagherà su breve e lungo termine quanto sta accadendo in questi giorni. Gli effetti delle sanzioni saranno terribili per anni e si rifletteranno anche nei rapporti con la Corea del Sud, con l'Australia e con il Giappone. Le democrazie del mondo unite insieme in un unico intento possono ridurre il caos di questi giorni e mantenere saldo il punto di tutte le conquiste fatte fino ad oggi".

Il Presidente degli Stati Uniti inoltre ha fatto riferimento alla Finlandia e alla Svezia. "Putin ha prodotto una forte unità in tutto l'occidente, esattamente l'opposto di quello che sperava di ottenere"

4.822 CONDIVISIONI
2689 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni