87 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Guerra in Ucraina

Guerra in Ucraina, Zelensky: “Russi attaccano a est, Nato ci protegga con scudo aereo”

Zelensky lancia un nuovo appello alla Nato perché autorizzi l’uso di armi occidentali anche sul territorio russo e soprattutto fornisca uno scudo aereo e antimissile contro gli attacchi russi.
A cura di Antonio Palma
87 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Nuovo appello del Presidente ucraino Zelensky alla Nato perché autorizzi l’uso di armi anche sul territorio russo e soprattutto fornisca uno scudo aereo e antimissile contro gli attacchi russi. “I russi utilizzano 300 aerei sul territorio dell'Ucraina. Abbiamo bisogno di almeno 120, 130 aerei per resistere in cielo", ha detto Zelensky ribadendo che se i paesi occidentali non possono fornire direttamente gli aerei, potrebbero comunque farli volare dai vicini stati della Nato e abbattere i missili russi.

Zelensky ha ribadito di non aver violato finora gli accordi con gli alleati di non usare le loro armi all'interno della Russia ma, in una intervista a Reuters, ha spiegato che Kiev sta negoziando con i partner internazionali per poter usare le loro armi per colpire obiettivi militari russi al confine e anche più all'interno nel territorio russo. Una rinnovata richiesta che arriva dopo le difficoltà sul campo di battaglia con l’offensiva russa a Kharkiv ma anche nel sud del Paese.

“Anche se la situazione a nord di Kharkiv è ora sotto controllo, la situazione sul campo di battaglia è una delle più difficili. Un’ondata di combattimenti molto intensi è in corso nel Donbass. Nessuno si accorge che in realtà ci sono più battaglie nell’est del paese, precisamente in direzione del Donbass: Kurakhove, Pokrovsk, Chasiv Yar” ha spiegato Zelensky.

Intanto l'Ucraina riceverà un nuovo lotto di assistenza militare anche dai Paesi Bassi tra cui veicoli corazzati YPR. Lo ha annunciato il ministro della Difesa olandese Kajsa Ollongren. Gli YPR sono dotati di moduli di combattimento controllati a distanza, che consentono all'equipaggio di azionare le armi dall'interno del veicolo.

Anche il principale sostenitore ucraino, gli Usa, potrebbero annunciare un nuovo pacchetto di "aiuti militari" all'Ucraina questa settimana, secondo quanto riferisce il quotidiano "Politico", che cita funzionari statunitensi anonimi. L’invio farebbe parte del pacchetto di aiuti militari per l'Ucraina del valore di circa 400 milioni di dollari, annunciato dal segretario di Stato Antony Blinken e che include tra gli altri missili per i sistemi di difesa aerea Patriot e per i sistemi lanciarazzi Himars.

87 CONDIVISIONI
4304 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views