Guerra in Ucraina

Guerra Ucraina, missile colpisce ospedale pediatrico a Kiev: “5 morti”. Mosca: “Non è nostro”

Almeno 40 missili di vario tipo sono stati lanciati dalle forze russe su varie città dell’Ucraina. A Kiev danneggiato l’ospedale pediatrico Okhmatdyt: 5 morti e feriti, tra cui un bambino. Zelensky: “I terroristi russi hanno attaccato di nuovo”.
A cura di Ida Artiaco
276 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Resta alta la tensione in Ucraina dove nelle scorse ore le sirene di allarme sono risuonate in varie città, tra cui Kiev, dove in totale 10 persone sono morte e altre 35 sono rimaste. Tutto il Paese, come ha confermato su Telegram il presidente Volodymyr Zelensky, ha subito un massiccio attacco da parte delle forze russe, con oltre 40 missili di vario tipo lanciati su numerose città del Paese. In totale i morti in tutto il Paese sono stati 20 e 66 i feriti ma il bilancio è in aggiornamento. Anche se la Russia afferma che i danni nella Capitale sono stati causati dalla caduta di un missile antiaereo ucraino.

Colpito ospedale pediatrico a Kiev: 5 morti

"I terroristi russi hanno attaccato di nuovo l'Ucraina con i missili. Diverse città: Kiev, Dnipro, Kryvyi Rih, Sloviansk, Kramatorsk. Più di 40 missili di vario tipo. Sono stati danneggiati edifici residenziali, infrastrutture e un ospedale pediatrico", si legge nel messaggio del presidente. Come riporta Suspilne, la struttura colpita è l'ospedale Okhmatdyt, il più grande centro medico pediatrico dell'Ucraina. Almeno 5 persone sono morte e altre 4 sono rimaste ferite a seguito all'attacco russo che ha colpito oggi l'ospedale pediatrico Okhmatdyt di Kiev: lo ha reso noto il ministero degli Interni, come riporta Ucrainska Pravda.

Immagine

Anche il sindaco di Kiev Vitali Klitschko ha confermato l'attacco in cui è stata colpita una struttura medica pediatrica, aggiungendo che uno dei ferito è un bambino. Tra di loro ci sarebbe anche un bambino. "Ci sono persone intrappolate sotto le macerie dell'ospedale pediatrico Okhmatdyt Kiev colpito oggi da un attacco missilistico russo", ha aggiunto sempre su Telegram Zelensky.

"Okhmatdyt, Kiev. Il mondo intero dovrebbe vederlo. Questo è il nuovo Bucha. Questo è il nuovo terrore dei russi", si legge nel messaggio scritto su Telegram Daria Zarivna, consigliera dello staff del presidente ucraino Volodymyr Zelensky, che accompagna una foto del minore. L'immagine in questione mostra il bimbo con il viso insanguinato in braccio ad una donna. In un messaggio precedente Zarivna aveva scritto: "I russi hanno colpito le città ucraine con un attacco combinato, a Kiev, purtroppo, si sa dei danni all'ospedale pediatrico. Questo è terrore".

Immagine

Nell'ospedale pediatrico Okhmatdyt di Kiev dopo l'attacco non c'è più ossigeno, né più acqua ed elettricità. I piccoli pazienti vengono portati via dalla struttura, riporta la Bbc. Il ministro della Salute, Viktor Lyashko, ha confermato che i bambini vengono trasferiti in altri ospedali. "Oggi la cosa più importante è non farsi prendere dal panico ma contribuire a salvare il maggior numero possibile di vite", ha detto alla tv ucraina, denunciando come al momento dell'attacco fossero in corso tre interventi chirurgici.

Colpito a Kiev secondo ospedale

Altre quattro persone sono state uccise e altre tre sono rimaste ferite oggi in un attacco russo che ha danneggiato una seconda struttura medica a Kiev, poco dopo il bombardamento che ha danneggiato l'ospedale pediatrico nella capitale ucraina: lo hanno reso noto i servizi di emergenza. "La capitale è stata nuovamente attaccata. Distruzione parziale dell'edificio di un centro medico. Ci sono quattro morti e tre feriti. I dettagli sono in fase di conferma. I soccorritori stanno lavorando sul posto", si legge in un messaggio pubblicato sui social media.

"Attaccare bambini innocenti è la più depravata delle azioni", ha dichiarato sul suo profilo di X, ex Twitter, il neo premier britannico Keir Starmer dopo gli attacchi missilistici di Mosca su Kiev in cui è stato colpito anche un ospedale pediatrico. Starmer ha sottolineato che Londra resta al fianco dell'Ucraina contro l'aggressione russa e il "sostegno" del Regno Unito "non verrà meno".

Anche il ministro degli Esteri Tajani ha commentato la notizia della distruzione dell'ospedale pediatrico: "Sono colpito per le immagini dei bombardamenti su Kiev con i quali è stato colpito anche un ospedale pediatrico. Crimini di guerra che vanno condannati da tutta la comunità internazionale. Il Governo continuerà a difendere la sovranità dell’Ucraina e del suo popolo".

Mosca respinge le accuse: "Operazioni false flag"

Kiev sta usando operazioni ‘false flag' per ottenere ulteriori finanziamenti e continuare la guerra fino all'ultimo ucraino: lo ha dichiarato il ministero della Difesa russo riferendosi all'attacco su Kiev che ha ucciso oggi più di 10 civili. Lo riporta la Tass. "L'obiettivo di queste operazioni false flag è quello di garantire maggiori finanziamenti al regime di Kiev e continuare la guerra fino all'ultimo ucraino", si legge in un comunicato. In precedenza il ministero aveva affermato che i danni a Kiev sono stati causati dalla caduta di un missile antiaereo ucraino.

Attacchi russi a Nikopol e Kryvyi Rig: 10 morti

Non solo Kiev. Un bambino di dieci anni e tre donne sono rimasti feriti negli attacchi russi di ieri sulla città ucraina di Nikopol, nella regione di Dnipropetrovsk. Lo ha reso noto il governatore Serhii Lysak, citato dai media locali, mentre almeno 10 persone sono morte e altre 31 sono rimaste ferite a Kryvyi Rig, sempre nella regione di Dnipropetrovsk. "Secondo i dati preliminari, 10 persone sono state uccise, 31 feriti sono già in ospedale, di cui 10 in modo grave", ha scritto Oleksandr Vilkoul su Telegram, aggiungendo che un "massiccio attacco missilistico" ha colpito un'impresa industriale nella città.

Zelensky al vertice NATO

Intanto, proprio il presidente ucraino Zelensky sarà oggi in visita a Varsavia, ha dichiarato il governo polacco, prima di recarsi a Washington per il vertice della NATO, che comincerà domani e si terrà fino all'11 luglio. Il primo ministro Donald Tusk riceverà Zelensky alle 13:10 (le 12:10 in Italia).

Il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba ha detto di aspettarsi che "l'insieme delle decisioni che verranno prese" nel vertice NATO porteranno a "un rafforzamento significativo delle capacità di difesa aerea" di Kiev e "a un passo significativo verso l'adesione" dell'Ucraina all'alleanza nordatlantica. Lo rendono noto i media di Kiev.

276 CONDIVISIONI
4347 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views