10 CONDIVISIONI
Guerra in Ucraina

Guerra in Ucraina, droni sulla Russia e missili su Kiev: “Il peggior attacco dalla primavera”

Gli ultimi aggiornamenti sulla guerra in Ucraina e le notizie del 30 agosto 2023: pioggia di droni nella notte in Russia, esplosioni e attacchi con missili in Ucraina con vittime a Kiev.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Susanna Picone
10 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Guerra in Ucraina

È stata una notte di esplosioni e attacchi in Ucraina e in Russia. A Kiev, colpita da una pioggia di missili, si registrano almeno due morti e diversi feriti. Lo ha riferito stamattina il capo dell'amministrazione militare della capitale ucraina Sergei Popko. Il sindaco Vitaliy Klitschko ha detto che i servizi di emergenza sono intervenuti nei quartieri di Shevchenkivskyi e Darnytskyi "in seguito alla caduta di detriti" di droni abbattuti dalla difesa aerea ucraina, che hanno causato anche incendi in due edifici. Esplosioni sono avvenute nella notte anche nella città meridionale di Odessa.

Droni sulla Russia, chiusi tre aeroporti a Mosca

Pioggia di droni nella notte anche in Russia: attacchi e chiusure di spazi aerei sono stati segnalati da Mosca in almeno sette regioni compresa quella la capitale. Gli aeroporti moscoviti di Domodedovo, Vnukovo e Sheremetyevo sono stati temporaneamente chiusi dopo che il ministero della Difesa ha annunciato l'abbattimento di un drone militare sulla regione della capitale. "Verso le 3:30 ora di Mosca è stato sventato il tentativo del governo di Kiev di attaccare strutture in Russia con un drone ad ala fissa, intercettato e schiantatosi sul territorio del comune di Ruzsky", ad ovest della capitale, ha fatto sapere il ministero.

“A Kiev il peggior attacco dalla primavera”

Kiev ha vissuto questa notte il suo più peggior attacco "dalla scorsa primavera", così stamattina le autorità militari locali dopo che due persone sono morte e altre sono rimaste ferite. L’amministrazione militare di Kiev ha reso noto che più di 20 tra missili e droni sono stati "distrutti dalle forze di difesa aerea" durante le prime ore di oggi. I russi hanno scagliato gruppi di velivoli senza pilota d'attacco Shahed di fabbricazione iraniana contro la capitale da diverse direzioni e hanno lanciato missili da aerei.

Intervista a Zelensky: “Russi fuori dal Paese e poi il dialogo"

Intanto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky in una intervista alla tv portoghese ha detto che la guerra potrebbe finire anche entro quest'anno se la Russia rispettasse i punti del piano di pace ucraino a cominciare dal ritiro delle truppe dai territori invasi. Se i russi, secondo il leader di Kiev, cominciassero col rispettare il diritto degli ucraini a vivere nella propria terra, potrebbe anche nascere una qualche forma di dialogo politico. Tuttavia, per Zelensky ciò che è accaduto a Prigozhin rivela che la parola di Putin non vale nulla. Del capo del gruppo Wagner morto nello schianto del suo jet, intanto, ieri si sono celebrati i funerali in forma privata a San Pietroburgo.

Gli approfondimenti sul conflitto russo-ucraino

10 CONDIVISIONI
4150 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni