10 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Conflitto Israelo-Palestinese

Guerra a Gaza, Hamas accusa: “274 palestinesi uccisi nel raid che ha liberato quattro ostaggi israeliani”

Secondo Hamas, almeno 274 palestinesi, tra i quali decine di bambini, sono stati uccisi nel raid israeliano che ha tratto in salvo quattro ostaggi israeliani prigionieri nel campo profughi di Nuseirat. Intanto, oggi gli Usa chiederanno al Consiglio di sicurezza Onu il sì al piano per la tregua a Gaza.
A cura di Ida Artiaco
10 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Continuano senza interruzione gli attacchi a Gaza. Solo nella serata di ieri secondo l'agenzia di stampa palestinese Wafa sei persone, tra cui donne e bambini, sono morte in un bombardamento israeliano che ieri sera ha colpito una casa a Gaza City. Raid aerei sono stati segnalati nelle stesse ore anche a nord di Rafah, nel sud della Striscia, portando il bilancio del vittime a quota 37.084 dal 7 ottobre, secondo i dati del Ministero della Sanità locale gestito dal movimento islamista Hamas.

Proprio Hamas ha denunciato la morte di almeno 274 palestinesi, tra i quali decine di bambini, nel raid israeliano che ha tratto in salvo quattro ostaggi israeliani prigionieri nel campo profughi di Nuseirat, nel centro della Striscia di Gaza, secondo funzionari del gruppo, mentre il portavoce militare di Tel Aviv, Peter Lerner, ha negato che tre ostaggi siano stati uccisi durante la medesima operazione dell'Idf.

Tra gli ostaggi che sono stati recuperati vivi c'è anche Noa Argamani, rapita il 7 ottobre scorso durante il raid al Nova Festival. Tre dei quattro ostaggi liberati si trovavano nella casa di un giornalista palestinese dell'emittente araba Al Jazeera, secondo Israele.

Il raid, come riporta l'Associated Press, ha colto tutti di sorpresa, dai militanti di Hamas che sorvegliavano i quattro ostaggi, i quali si trovavano in due diversi edifici, alle migliaia di civili che presto si sono ritrovati a correre senza una meta per salvarsi la vita sotto un violento fuoco incrociato. Per Israele si è trattata dell'operazione di maggior successo in otto mesi di guerra, mentre per i palestinesi è stato un giorno di orrore che ha causato centinaia di morti e feriti che si sono riversarti negli ospedali già assediati.

Intanto, gli Stati Uniti hanno annunciato di aver richiesto un voto del Consiglio di sicurezza dell'Onu sulla loro bozza di risoluzione per un cessate il fuoco a Gaza e hanno ripreso il lancio di aiuti umanitari dopo la sospensione delle consegne decisa venerdì scorso a causa delle operazioni israeliane nell'area. Il lancio aereo ha fornito "assistenza umanitaria salvavita nel nord di Gaza", afferma in una nota il Comando Centrale degli Stati Uniti. "Fino ad oggi gli Stati Uniti hanno lanciato più di 1.050 tonnellate di assistenza umanitaria" oltre agli aiuti consegnati tramite un molo temporaneo collegato alla costa di Gaza, si legge.

10 CONDIVISIONI
879 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views