149 CONDIVISIONI
Conflitto in Ucraina
20 Luglio 2022
15:41

Gli obiettivi della Russia in Ucraina vanno oltre il Donbass, dice il ministro degli Esteri Lavrov

Secondo il ministro degli Esteri russo, Serghei Lavrov, gli obiettivi dell’operazione speciale in Ucraina vanno ora oltre il Donbass: “Oggi, la geografia è diversa da quella della fine di marzo”.
A cura di Ida Artiaco
149 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina

Gli obiettivi dell'operazione speciale in Ucraina vanno ora oltre il Donbass. A chiarirlo è stato oggi il ministro degli Esteri russo, Serghei Lavrov. Intervistato da Russia Today, ha spiegato che le forze di Mosca intendono "liberare" dal controllo di Kiev Kherson, Zaporizhzhia e un certo numero di altre regioni.

Secondo Lavrov, "quando c'è stata una riunione dei negoziatori a Istanbul, c'era una geografia e la nostra disponibilità ad accettare la proposta ucraina si basava sulla geografia della fine di marzo. Oggi, la geografia è diversa. Non è solo la Dpr e la Lpr, cioè le autoproclamate Repubbliche di Donetsk e Luhansk che compongono il Donbass, è anche la regione di Kherson, la regione di Zaporizhzhia e una serie di altri territori".

Il ministro è poi passato a minacciare l'Occidente nel caso in cui inviasse a Kiev armi a lungo raggio: "Gli obiettivi dell'operazione speciale in Ucraina si sposteranno ulteriormente", ribadendo che la "denazificazione" e "smilitarizzazione" dell'Ucraina rimangono rilevanti per l'esercito russo. "Non possiamo permettere che in quella parte dell'Ucraina che sarà controllata da Zelensky o chi lo sostituirà, ci siano armi che rappresentano una minaccia diretta al nostro territorio e il territorio di quelle repubbliche che hanno dichiarato la loro indipendenza".

Poi, è passato ad attaccare gli Stati Uniti e il Regno Unito che vogliono spingere la Russia contro l'Europa."I nostri colleghi americani, i nostri colleghi britannici, con il supporto attivo di tedeschi, polacchi e dei rappresentanti dei Paesi baltici, vogliono veramente trasformare questo conflitto in una vera guerra e mettere la Russia contro i paesi europei", ha affermato Lavrov, parlando di una "iniziativa anglosassone". Infine, un riferimento alle trattative per la pace che sembrano essere ferme: "Accordi con Kiev in questo momento non hanno senso".

149 CONDIVISIONI
2813 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni