2.790 CONDIVISIONI
Coronavirus
2 Agosto 2021
13:18

“Dovevo fare quel maledetto vaccino”, invia messaggio alla fidanzata e muore per Covid: Michael aveva 5 figli

Michael Freedy, 39enne di Las Vegas, aveva deciso di aspettare un anno per fare il vaccino contro il Covid perché era preoccupato per i possibili effetti collaterali. La sua compagna Jessica ha detta alla CNN: “Non l’abbiamo fatto e ora devo seppellire mio marito, farei il vaccino anche ogni giorno” ha concluso la donna.
A cura di Biagio Chiariello
2.790 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Un 39enne americano, padre di cinque figli, ha mandato un messaggio alla sua fidanzata per dire che avrebbe dovuto "fare quel maledetto vaccino" poco prima di morire per le complicazioni da Covid in ospedale. Michael Freedy, 39 anni, è risultato positivo al Covid mentre soffriva degli effetti di quella che pensava fosse solo una brutta scottatura causate dall'esposizione al sole dopo un viaggio di famiglia a San Diego, in California. La situazione è peggiorata rapidamente ed è morto giovedì 29 luglio dopo aver trascorso i suoi ultimi giorni in terapia intensiva, impossibilito anche solo a respirare senza l'aiuto di ventilatore polmonare. La compagna, Jessica DuPreez, ha detto alla CNN che la coppia aveva deciso di aspettare un anno prima di fare il vaccino anti-Coronavirus in modo da poter capire "quale fosse la scelta migliore per la loro famiglia".

"Non siamo contro il vaccino. Dovevamo vedere quale fosse il migliore per noi. Quale aveva i minori effetti collaterali… qual era il più sicuro.

Michael, che lavorava in un casinò di Las Vegas, ha avuto due figli con Jessica ed era il patrigno di altri tre bambini legati ad una precedente relazione. La famiglia aveva deciso di fare una breve vacanza il 12 e il 13 luglio a causa del forte caldo nella famosa ‘città del gioco' nel Nevada, loro città natale, ha spiegato Jessica in un post su GoFundMe. Tutta la famiglia ha riportato scottature per il sole durante una giornata in spiaggia e la pelle di Mike è "diventata quasi viola" ed è stata coperta da "piccole vesciche". Il 39enne non si è recato a lavoro nei giorni successi: "Aveva i brividi, non riusciva a mangiare e non si sentiva a proprio agio" ha aggiunto Jessica.

Inizialmente i medici pensavano fosse un colpo di sole, ma quando la situazione è peggiorata è andato al pronto soccorso ed è risultato positivo al Covid. I medici hanno scoperto che il livello di ossigeno nel sangue era bassissimo e gli hanno detto che erano "sorpresi che fosse persino in grado di camminare e parlare". Gli ulteriori esami ai quali è stato sottoposto hanno rivelato che l'uomo soffriva di polmonite, così si è deciso il trasferimento in terapia intensiva. Purtroppo non si è mai ripreso e giovedì il suo cuore ha smesso di battere. Parlando con la CNN, Jessica ha incoraggiato tutti gli "indecisi" sul vaccino contro il Covid, dicendo "i miei figli non hanno più un padre perché abbiamo esitato".

"Non l'abbiamo fatto e ora devo seppellire mio marito, farei il vaccino anche ogni giorno" ha concluso la donna.

La donna ha poi mostrato alcuni messaggi inviatele dal marito, tra cui "Ti amo con tutto me stesso" e quel "dovevo fare quel maledetto vaccino!".

2.790 CONDIVISIONI
27125 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni