15.370 CONDIVISIONI
Conflitto in Ucraina
9 Ottobre 2022
09:30

Donald Trump dice che se non negoziamo subito con la Russia arriveremo alla terza guerra mondiale

“In Ucraina dobbiamo chiedere negoziati immediati per una fine pacifica della guerra o arriveremo a una terza guerra mondiale e non rimarrà nulla del nostro pianeta”: è l’avvertimento lanciato da Donald Trump.
A cura di Annalisa Girardi
15.370 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina

Aprire subito ai negoziati con la Russia, o si rischia una terza guerra mondiale nucleare che spazzerebbe via il mondo intero. È l'avvertimento che lancia l'ex presidente statunitense Donald Trump. Che a un comizio in Nevada, parlando con i suoi sostenitori della guerra in Ucraina, ha invitato tutte le parti a sedersi al tavolo dei negoziati per evitare di andare incontro a un terzo conflitto su scala globale. "Dobbiamo chiedere negoziati immediati per una fine pacifica della guerra o arriveremo a una terza guerra mondiale e non rimarrà nulla del nostro pianeta, perché persone stupide non capiscono il potere nucleare", ha detto.

Non è la prima volta che l'ex inquilino della Casa Bianca interviene su quanto sta accadendo in Ucraina. Addirittura recentemente, intervenendo a Real America’s Voice, Trump ha anche accusato l'attuale presidente Usa Joe Biden di aver portato avanti una retorica nei confronti di Vladimir Putin che lo avrebbe spinto alla mobilitazione militare conclusasi con l'invasione dell'Ucraina. Quest'estate aveva detto che con lui alla Casa Bianca, Putin non avrebbe mai aggredito l'Ucraina: "Putin non lo avrebbe fatto se ci fossi stato io, come minimo si sarebbe raggiunto un accordo. Ha visto la debolezza e l'incompetenza dell'amministrazione Biden".

E ancora, lanciando appelli a entrambe le parti per un accordo, qualche settimana fa Trump si era anche proposto come intermediario: "Siate strategici, siate intelligenti e fate un accordo ora. Entrambe le parti ne hanno bisogno e lo vogliono", aveva detto.

Ad ogni modo, tornando sulle parole di Trump in merito a una terza guerra mondiale e a un disastro nucleare, bisogna notare che pochi giorni fa la portavoce della Casa Bianca, Karine Jean-Pierre, aveva detto che Washington non avrebbe in realtà alcuna indicazione di concrete minacce nucleari da parte di Mosca. Un chiarimento dopo che Biden aveva parlato di "Armageddon nucleare". Per precisione, durante un evento di raccolta fondi aveva detto: "Non abbiamo affrontato la prospettiva dell'Armageddon dai tempi di Kennedy e della crisi dei missili di Cuba".

15.370 CONDIVISIONI
3146 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni