1.835 CONDIVISIONI
Conflitto in Ucraina
22 Febbraio 2022
20:42

Cosa ha detto Joe Biden sulla crisi tra Russia e Ucraina e sulle sanzioni contro Mosca

Il presidente Usa Joe Biden ha parlato alla Casa Bianca della crisi tra Russia e Ucraina dopo il discorso di ieri di Putin: “Questo è l’inizio di un’invasione dell’Ucraina, la Russia potrebbe decidere di lanciare attacchi contro varie città ucraine, compresa la capitale Kiev”. Per questo verranno imposte sanzioni.
A cura di Ida Artiaco
1.835 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina

"Questo è l'inizio di un'invasione dell'Ucraina, io comincerò a imporre sanzioni e ad andare oltre i passi che vennero presi assieme agli alleati nel 2014. È una flagrante violazione della legge internazionale e necessita una risposta dura". Comincia così il discorso che il presidente Usa Joe Biden ha tenuto pochi minuti fa alla Casa Bianca sulla crisi tra Russia e Ucraina e in risposta alla decisione di Vladimir Putin di riconoscere le Repubbliche separatiste del Donbass.

Per Biden quella di ieri è stata l'inizio dell'invasione dell'Ucraina

"Per dirla semplicemente – ha spiegato -, ieri sera Putin ha autorizzato le forze russe a dispiegarsi in queste regioni. Oggi, ha affermato che queste regioni si estendono in realtà più in profondità delle due aree che ha riconosciuto, rivendicando vaste zone attualmente sotto la giurisdizione del governo ucraino", ha affermato. "Se ascoltiamo il suo discorso di ieri sera, molti di voi l'hanno fatto, lo so, sta creando una logica per andare molto oltre. Questo è l'inizio di un'invasione russa dell'Ucraina", ha sottolineato il presidente.

"Forze russe potrebbero marciare su Kiev"

Biden, nel suo discorso dai toni decisi, ha sottolineato che "la Russia potrebbe decidere di lanciare attacchi contro varie città ucraine, compresa la capitale Kiev", e che "noi continueremo a fornire armi difensive all'Ucraina". Ha anche aggiunto che è possibile un attacco all'Ucraina che parta dalla Bielorussia. Biden ha ricordato come "vi siano manovre russe anche nel mar Nero e che al confine con l'Ucraina sono state portate anche sacche di sangue, che certo non servono per esercitazioni".

Le sanzioni contro Mosca dopo le parole di Putin

Una buona parte del suo intervento è stato dedicato alle sanzioni contro Mosca, coordinate con alleati. "Se la Russia andrà oltre con questa invasione, saremo pronti ad andare oltre come con le sanzioni, che colpiranno anche i membri della cerchia ristretta di Putin e le istituzioni finanziarie russe. Applichiamo ampie sanzioni sul debito sovrano russo. Ciò vuol dire che tagliamo il governo russo dal finanziamento occidentale". Infine, "abbiamo lavorato con la Germania per garantire che il Nord Stream 2 non andrà avanti", ha precisato. Ma non chiude alla diplomazia per cercare una soluzione con Mosca, "purché sia una diplomazia seria".

1.835 CONDIVISIONI
2690 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni