9.860 CONDIVISIONI
Conflitto in Ucraina
4 Marzo 2022
05:39

Incendio alla centrale nucleare di Zaporizhzhia, cosa sappiamo e perché non è un’altra Chernobyl

Cosa è successo nella notte in Ucraina: un incendio è scoppiato nei pressi della centrale nucleare di Zaporizhazhia, la più grande d’Europa in seguito ai bombardamenti. Ma i reattori non sono stati colpiti. Accusate delle fiamme le forze russe. Zelensky: “Se c’è un’esplosione è la fine di tutto! È la fine dell’Europa”.
A cura di Ida Artiaco
9.860 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina

Notte di esplosioni in Ucraina, dove sono continuati gli attacchi russi al termine del secondo round di negoziati tra le delegazioni di Kiev e Mosca in Bielorussia. Ad essere colpita è stata in particolare la centrale nucleare di Zaporizhzhia, la più grande d'Europa a Sud-Est dell'Ucraina, vicina alla località di Enerhodar. Fonti internazionali hanno informato che l'unità 1 dell'impianto è stata colpita e intorno al sito è divampato un incendio. Anche l'Aiea, l'Agenzia internazionale per l'Energia atomica, è stata informata di quanto successo, mentre vigili del fuoco hanno lavorato per ore prima che la situazione tornasse sotto controllo. Il fuoco è stato spento intorno alle 6.

Cosa è successo stanotte alla centrale nucleare di Zaporizhzhia

Secondo quanto affermato dai servizi di emergenza statali (SES) dell'Ucraina, l'incendio scoppiato venerdì notte nella centrale nucleare di Zaporizhzhia è iniziato in un edificio di addestramento fuori dal complesso del reattore principale. "A partire dalle 05:20 (ora locale), le unità del servizio di emergenza statale hanno risposto all'incendio nell'edificio di addestramento della centrale nucleare di Zaporizhzhya", ha affermato SES in una dichiarazione su Telegram. Circa 40 vigili del fuoco e 10 unità hanno lavoratore per affrontare l'incendio. Un portavoce della centrale nucleare, Andrii Tuz, ha dichiarato alla CNN: "Non ho idea di quanto lontano andrà Putin. Nessuno credeva che avrebbero potuto iniziare a sparare in una centrale nucleare. Dobbiamo fermare la guerra ora! E non aspettare l'inizio di una catastrofe nucleare".

Dmytro Orlov, sindaco di Enerhodar, la città più vicina alla centrale nucleare, scriveva che "i vigili del fuoco non possono raggiungere l'incendio perché sono sotto il tiro di armi da fuoco". Orlov ha parlato anche di "vittime" tra i combattenti ucraini della Guardia Nazionale, che erano a difesa dell'impianto, ma non ha indicatore il numero esatto.

Cosa succede se scoppia la centrale nucleare di Zaporizhzhia

L'allarme però pare sia già rientrato. I reattori non sono stati colpiti e secondo il Servizio statale di emergenza dell'Ucraina l'incendio alla centrale nucleare di Zaporizhzhia le radiazioni di fondo sono normali. "Il direttore della centrale ha assicurato che la sicurezza nucleare è ora garantita", ha scritto su Facebook Oleksander Starukh, capo dell'amministrazione militare della regione di Zaporizhazhia. Anche il dipartimento dell'Energia e diversi esperti statunitensi di energia nucleare hanno moderato l'allarme in merito all'incendio delle scorse ore. La American Nuclear Society ha affermato, sulla base delle immagini e delle informazioni disponibili, che "la reale minaccia per le vite degli ucraini continua ad essere l'invasione e il bombardamento del Paese" da parte della Russia. Tuttavia, solo poco prima il ministro degli Esteri ucraino, Dmytro Kuleba, aveva affermato su Twitter che "se scoppia" la centrale "sarà 10 volte più grande di Chernobyl. I russi devono cessare immediatamente il fuoco", aveva concluso.

Zelensky: "Mosca ricorre al terrore nucleare"

Preoccupazione è stata espressa anche dal presidente ucraino Zelensky, che ha accusato Mosca di ricorrere al "terrore nucleare" e di voler "ripetere" il disastro di Chernobyl dopo aver sostenuto che le forze russe hanno sparato sulla centrale nucleare."Nessun paese diverso dalla Russia ha mai sparato contro le centrali nucleari. Questa è la prima volta nella nostra storia. Nella storia dell'umanità. Lo stato terrorista ora ha fatto ricorso al terrore nucleare", ha detto Zelensky in un video messaggio. e ha concluso: "Se c'è un'esplosione è la fine di tutto! È la fine dell'Europa, è l'evacuazione dell'Europa".

9.860 CONDIVISIONI
2701 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni