1.170 CONDIVISIONI
Covid 19
6 Marzo 2020
16:04

MSC Opera salta scalo a Malta: a bordo c’era passeggero positivo al coronavirus

L’emergenza cornavirus ha investito anche la nave da crociera MSC Opera, con 2302 persone a bordo: il natante, dopo aver fatto tappa a Corfù, stava navigando verso Malta, rispettando il programma. Poi, in accordo con le autorità maltesi, ha deciso di saltare lo scalo. Sulla nave aveva viaggiato, fino allo scorso 28 febbraio, un passeggero poi risultato positivo al Covid-19.
A cura di Annalisa Cangemi
1.170 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

AGGIORNAMENTO: La nave da crociera MSC Opera salterà la prossima tappa prevista, e cioè Malta. In un primo momento era circolata la notizia di un ‘no' allo sbarco ricevuto dalle autorità maltesi, notizia subito smentita dalla compagnia.

"Come annunciato dall'ufficio del Primo Ministro di Malta, MSC Crociere ha accettato di modificare l’itinerario di MSC Opera per andare incontro alle richieste delle autorità locali di evitare inutili disordini pubblici. Questa sfortunata circostanza è stata generata a livello locale da un’errata informazione circolata a Malta in merito alle condizioni sanitarie di bordo", ha scritto la compagnia in una nota.

Nella sua dichiarazione, il Primo Ministro ha sottolineato che la verifica dei documenti sanitari della nave, effettuata dalle autorità maltesi, ha confermato il nulla osta sanitario e che ‘non esiste alcun caso di Coronavirus a bordo di MSC Opera', come confermato anche dal fatto che MSC Opera è stata autorizzata dalle autorità sanitarie di tutti i porti che la nave ha toccato nei giorni scorsi. Il prossimo porto di scalo di MSC Opera sarà, come da programma, Messina. Attualmente, non ci sono passeggeri o membri dell'equipaggio a bordo della nave che hanno, o hanno mai avuto, sintomi influenzali. La salute e la sicurezza dei nostri passeggeri e dell'equipaggio resteranno sempre la nostra massima priorità".

A bordo della nave sono presenti 1.579 passeggeri e 723 membri dell'equipaggio, per un totale di 2.302 persone. La nave ha effettuato regolarmente la tappa precedente, e i turisti sono scesi senza problemi a Corfù.

Le autorità sanitarie austriache due giorni fa avevano informato la direzione della MSC Opera che un passeggero austriaco che era stato sulla nave dal 17 al 28 febbraio tre giorni fa è risultato positivo al COVID-19. Questo passeggero è rientrato direttamente in Austria attraverso il Nord Italia lo scorso 28 febbraio, immediatamente dopo essere sbarcato dalla nave a Genova. Secondo MSC Crociere non ci sono passeggeri o membri dell'equipaggio attualmente a bordo della nave che abbiano riportato sintomi influenzali.

Dalla compagnia, con una nota datata 5 marzo, avevano inoltre comunicato che "In nessun momento passeggeri ed equipaggio sono stati messi in isolamento e tutti sono sempre stati liberi di utilizzare a loro piacimento tutte le strutture e i ristoranti della nave fin dalla partenza di ieri dal Pireo, in Grecia. I funzionari della sanità marittima di Corfù, come da comune prassi, sono saliti a bordo della nave prima dell’ormeggio per esaminare i registri sanitari completi di bordo e – come è accaduto anche ieri al Pireo – non hanno ritenuto necessarie ulteriori misure sanitarie oltre ai rigidi controlli preventivi già esistenti. Ieri nel porto del Pireo le autorità, dopo aver effettuato controlli sulla nave, hanno dato il via libera a salpare verso Corfù. Durante questi controlli, che hanno riguardato la verifica generale delle informazioni mediche di bordo, i passeggeri e l’equipaggio sono rimasti a bordo della nave per circa 3 ore. Attraverso questi controlli le autorità hanno voluto valutare l’eventualità (poi non ritenuta necessaria) di ulteriori misure sanitarie in seguito alle segnalazioni secondo cui un cittadino austriaco risultato positivo in Austria al test del coronavirus COVID-19 era stato, fino a sei giorni prima, a bordo della nave da crociera. Né ieri né oggi tra le 2.302 persone presenti a bordo vi sono state segnalazioni dell’insorgenza".

1.170 CONDIVISIONI
31009 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni