La Romania metterà in quarantena tutte le persone che arriveranno nel paese da Lombardia e Veneto. A comunicarlo questa mattina è stato il Ministero della Salute alla luce degli oltre 130 casi (nel frattempo diventati 152) di coronavirus fatti registrare in Italia, con Lombardia e Veneto che contano 110 e 21 contagiati e con un totale di tre vittime accertate.

Con un post pubblicato su Facebook il Ministero della Salute romeno ha fatto sapere che andranno in quarantena "le persone che arrivano in Romania dalle località colpite nelle regioni Lombardia e Veneto o che hanno viaggiato in questi le località" nelle ultime due settimane. Va sottolineato che al momento le autorità italiane non hanno segnalato casi di cittadini rumeni sintomatici con il nuovo Covid-19, tuttavia i prossimi arrivi dalle due regioni italiane più colpite dovranno rimanere in quarantena per 14 giorni. Il provvedimento varrà sia per cittadini romeni che per tutti gli altri: "Tali misure sono simili a quelle applicate dalle autorità italiane. Le nuove misure saranno trasmesse dal Ministero della salute alle unità sanitarie e ai medici di famiglia attraverso le direzioni di salute pubblica".

Il Ministero della Salute ha aggiunto di aver predisposto un rafforzamento dei controlli alle frontiere terrestri e marittime e negli aeroporti. Personale sanitario appositamente selezionato effettuerò controlli serrati; i cittadini che arriveranno da Lombardia e Veneto saranno obbligati a alla quarantena di due settimane. Contestualmente "sarà ampliata la campagna di informazione della popolazione sull'infezione da coronavirus, sulle misure di prevenzione individuali e collettive da adottare e sarà redatto un bollettino quotidiano sull'evoluzione della situazione internazionale e sulle eventuali misure supplementari adottate dalle autorità rumene".