Covid 19
13 Marzo 2020
18:15

In Germania da lunedì chiusura parziale delle scuole ma nessun limite ai contatti

Cresce anche in Germania il bilancio dei casi positivi al Coronavirus, che hanno superato quota 2400, mentre sono sette i decessi totali. Per contenere il diffondersi del nuovo virus, a partire dal prossimo lunedì 16 marzo dieci Länder tedeschi su 16, tra cui la Baviera e il Saarland, hanno deciso di sospendere le lezioni fino al 6 aprile. Stesso provvedimento anche a Berlino, ma in alcune regioni è facoltativo.
A cura di Ida Artiaco
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Non solo l'Italia è alle prese con l'emergenza Coronavirus. Covid-19 è arrivato anche in Germania, dove sono al momento 7 le persone decedute e più di duemila i casi positivi. La regione più colpita risulta essere quella del NordReno Westfalia, il Land con il maggior numero di contagiati, con 4 vittime. Due persone sono morte nel Baden-Wuerttenberg, una in Baviera. Un cittadino tedesco è morto inoltre in Egitto. Per contenere la diffusione del nuovo virus, tra le prime misure decise dai governi dei singoli Land c'è la chiusure delle scuole.

A partire dal prossimo lunedì 16 marzo dieci Länder tedeschi su 16, tra cui la Baviera e il Saarland, hanno deciso di sospendere le lezioni fino al 6 aprile (quando inizieranno le vacanze di Pasqua). Stesso provvedimento preso anche da Berlino: nella Capitale ci sarà a partire sempre da lunedì la chiusura graduale prima delle scuole superiori e poi pian piano, nella giornata di martedì, anche delle medie, elementari e agli asili nido. In Sassonia, anche se non ci saranno lezioni, il personale docente sarà presente per garantire l'assistenza all'infanzia a tutti gli alunni che non possono essere assistiti dai genitori. A Brandeburgo, le lezioni scolastiche regolari saranno sospese da mercoledì. La frequenza scolastica è ancora possibile, ma non è più obbligatoria.

In Baviera è stato introdotto anche il divieto di visita ai parenti nei centri per anziani e nelle case di cura. “Quello che sta succedendo in Italia, dove si deve decidere fra quali pazienti salvare, non può essere compatibile con il nostro senso di umanità. Dobbiamo aumentare i posti letti negli ospedali per i pazienti di Coronavirus”, ha detto. In Germania, secondo i dati del 12 marzo, i casi registrati sono 2.400 e le vittime cinque. Particolarmente colpiti sono il Land del Nordreno-Westfalia (con oltre 900 casi), la Baviera (almeno 500) e il Baden-Wuerttemberg (oltre 330). L'ultima vittima, la quinta, è un uomo di 80 anni morto in Baviera". Come in Italia, inoltre, anche il calcio si ferma in Germania, con la Bundesliga che sarà interrotta fino al prossimo 2 aprile. L'ultimo turno sarà giocato a porte chiuse.

31058 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni