555 CONDIVISIONI
Conflitto in Ucraina
16 Maggio 2022
18:46

Come sta andando la guerra in Ucraina: la mappa aggiornata del conflitto nel Donbass

Dopo essere stati costretti a ritirarsi dal nord dell’Ucraina, i russi hanno riorientato i loro sforzi per prendere il controllo del Donbass. Ma la resistenza di Kiev continua ad essere tenace e ben organizzata.
A cura di Davide Falcioni
555 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina

A che punto è l'invasione dell'Ucraina da parte della Russia? Che quella che Vladimir Putin continua a definire "operazione militare speciale" si sia rivelata – contro ogni pronostico della vigilia – una guerra lunga ed estenuante è ormai chiaro da tempo: secondo molti osservatori, infatti, dopo l'ingresso dei carri armati russi in Ucraina dello scorso 24 febbraio Mosca sperava in una resa dell'esercito nemico e in un rapido cambio di governo a Kiev. L'intento del Cremlino sarebbe stato quello di destituire Zelensky e introdurre un leader accomodante, operazione che avrebbe dovuto richiedere pochi giorni e un basso costo in termini di vite umane. Così evidentemente non è stato: dopo essersi spinte fino alle porte di Kiev, le forze armate russe hanno incontrato una resistenza ben organizzata ed equipaggiata da parte degli ucraini. I russi sono stati costretti a ritirarsi dal nord dell'Ucraina e a riorientare i loro sforzi per prendere il controllo del Donbass, territorio orientale in cui è in corso una guerra dal 2014.

Nel Donbass Mosca vuole accerchiare Severodonetsk

Ma qual è attualmente la situazione sul campo di battaglia? Mosca afferma che l'esercito russo sta combattendo per la "completa liberazione" delle regioni di Donetsk e Luhansk, dove i progressi nelle ultime settimane sarebbero stati però particolarmente lenti. Dopo la conquista di Rubizhne e Popasna, i russi sono stati respinti a Izyum e sembrano ora concentrarsi sul tentativo di accerchiare Severodonetsk, secondo l'Istituto per lo studio della guerra (ISW). Nel frattempo, le forze ucraine stanno continuando i tentativi di respingimento delle truppe russe da Kharkiv, la seconda città più grande dell'Ucraina, con alcuni rapporti che indicano che parti della controffensiva ucraina hanno raggiunto il confine tra Ucraina e Russia.

I russi controllano Mariupol

Anche nel sud dell'Ucraina – dopo aver inizialmente ottenuto importanti successi – le forze armate russe sono state rallentate a ovest di Mariupol; quest'ultima città, di contro, è saldamente in mano alla Russia, nonostante diverse centinaia di soldati ucraini siano ancora, e da svariate settimane, asserragliati nell'acciaieria Azovstal.

Russi respinti a Mykolaiv: l'avanzata su Odessa sempre più difficile

Per quanto concerne il sud-ovest la Russia ha da tempo tentato di prendere il controllo di Odessa con lo scopo di tagliare l'accesso dell'Ucraina al Mar Nero, ma le forze agli ordini di Putin sono state bloccate da una strenua difesa a Mykolaiv e costrette a tornare verso Kherson da una controffensiva ucraina a marzo. Secondo l'ISW, i soldati russi stanno ora rafforzando le posizioni difensive scavando trincee che si estendono per decine di miglia e costruendo strutture di cemento nelle aree meridionali dell'Ucraina sotto il loro controllo.

555 CONDIVISIONI
2589 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni