218 CONDIVISIONI
Conflitto in Ucraina
7 Marzo 2022
19:14

Come sono andate le trattative di oggi tra Russia e Ucraina nel terzo incontro in Bielorussia

Si è concluso il terzo round di negoziati tra Russia e Ucraina in Bielorussia. Mykhailo Podolyak, consigliere di Zelensky, su Twitter: “Ci sono piccoli sviluppi positivi nel miglioramento della logistica dei corridoi umanitari”.
A cura di Ida Artiaco
218 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina

È terminato il terzo round di colloqui negoziali tra le delegazioni russa e ucraina che si è svolto oggi sempre al confine con la Bielorussia. I dettagli dell'incontro non sono ancora stati resi noti ma uno dei negoziatori ucraino, Mykhailo Podolyak, consigliere del presidente Zelensky, su Twitter ha condiviso un video con il quale ha fornito i primissimi aggiornamenti: "Il terzo round di colloqui è terminato. Ci sono piccoli sviluppi positivi nel miglioramento della logistica dei corridoi umanitari", ha scritto, aggiungendo che "continueranno le intense consultazioni sulla cessazione delle ostilità. Finora non ci sono risultati che migliorino significativamente la situazione".

Ma la strada verso la pace è ancora lunga. "Nessun risultato concreto è stato ottenuto su tregua o cessate il fuoco durante il terzo round di colloqui", è quanto riporta la delegazione ucraina al termine dell’incontro con i negoziatori russi, che oggi si è tenuto a Belovejskaïa Pouchtcha, un parco nazionale posto alla frontiera tra Bielorussia e Polonia secondo quanto riportato dall’agenzia bielorussa Belta su Telegram.

Vladimir Medinsky, capo della delegazione russa ed ex ministro della Cultura, ha da parte sua annunciato che "i corridoi umanitari saranno aperti da domani. Le nostre aspettative non si sono attuate", ha affermato, secondo quanto riporta Gazeta.ru. La delegazione russa ha inoltre presentato agli ucraini una bozza di documento di accordo.

Poco prima che iniziasse il terzo round di colloqui tra Kiev e Mosca, sempre Podolyak aveva lanciato un appello via social alla Russia. In un video pubblicato sul proprio profilo Twitter, aveva detto: "Tra pochi minuti inizieremo a parlare con i rappresentanti di un Paese che crede seriamente che la violenza su larga scala contro i civili sia un argomento. Ci dimostrino che non è così". Negli ultimi giorni si sono moltiplicati i casi di bombardamenti su aree abitate da civili ed è aumentato il numero delle vittime. Il prossimo appuntamento importante è per giovedì: non si tratta di un nuovo round di negoziati, il quarto, che comunque dovrebbe svolgersi nei prossimi giorni, ma dell'incontro tra i ministri degli Esteri di Russia e Ucraina che dovrebbe tenersi in Turchia.

218 CONDIVISIONI
2842 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni