319 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Conflitto Israelo-Palestinese

A Gaza oltre 30mila morti da inizio guerra, l’OMS: “Violenza deve finire, cessate il fuoco”

A Gaza dal 7 ottobre 2023 sono morte oltre 30mila persone, il 70% delle quali sono donne e bambini. Lo ha comunicato il ministero della Salute locale, che fa capo ad Hamas. L’OMS: “Cessate il fuoco”. Ancora combattimenti a sud della Striscia.
A cura di Ida Artiaco
319 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

In tutta la Striscia di Gaza sono stati superati i 30mila morti dal 7 ottobre 2023, da quando cioè è iniziato l'intervento militare di Israele in seguito all'attacco di Hamas. Lo ha comunicato il Ministero della Sanità locale, che fa capo proprio all'organizzazione islamista. Nella nota col bilancio aggiornato si precisa che almeno 79 persone sono morte nelle ultime 24 ore, mente continuano i combattimenti sia al Nord che a Sud di Gaza City.

"Il bilancio dei morti a Gaza ha superato i 30mila, una grande maggioranza dei quali donne e bambini. Oltre 70mila palestinesi sono stati feriti. Questa orribile violenza deve finire. Cessate il fuoco", ha commentato su X il direttore generale dell'Organizzazione mondiale della Sanità, Tedros Ghebreyesus.

La guerra è iniziata dopo gli attacchi di Hamas del 7 ottobre, in cui sono state uccise 1.200 persone e altre 200 sono state prese in ostaggio. Sempre secondo Hamas il 70% delle vittime sono donne e bambini. E i combattimenti, dopo 4 mesi, non accennano a fermarsi.

Hamas ha denunciato che più di 70 palestinesi sono stati uccisi e 250 feriti in un attacco israeliano contro persone in attesa di aiuti alimentari vicino a al-Rashid Street, a sud di Gaza City questa mattina. Lo riporta Al Jazeera. I morti e i feriti sono stati portati all'ospedale al-Shifa, nel nord di Gaza.

L'esercito israeliano continua anche ad operare a Khan Yunis che si trova a poca distanza da Rafah, dove al momento si trovano ammassati oltre 1 milione di palestinesi e dove Tel Aviv potrebbe lanciare una offensiva di terra.

Lo ha fatto sapere il portavoce militare secondo cui a Zaitun i soldati "hanno ucciso terroristi, distrutto imbocchi di tunnel e localizzato numerose armi". Secondo la stessa fonte sono state "eliminate due cellule terroristiche" e altre unità "che usavano droni". A Khan Yunis – ha continuato il portavoce militare – "le truppe hanno ucciso terroristi e smantellato infrastrutture del terrore nell'area con 5 operativi eliminati".

Nelle ultime è tornato a farsi sentire anche il leader di Hamas a Gaza Yaya Sinwar. Lo ha fatto con un messaggio recapitato all'inizio del mese da un corriere ad una riunione della leadership di Hamas in esilio a Doha, rassicurando sul fatto che gli attacchi israeliani non stavano eliminando tutti i combattenti. "Non preoccupatevi, abbiamo gli israeliani proprio dove li vogliamo", ha affermato Sinwar come riporta il Wall Street Journal aggiungendo che il leader di Hamas spiegava che le Brigate Al-Qassam stavano andando bene. Secondo fonti del Wsj, Sinwar aggiungeva che un alto numero di vittime civili aumentava la pressione mondiale su Israele per fermare la guerra.

319 CONDIVISIONI
756 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views