1.913 CONDIVISIONI
25 Maggio 2022
09:58

Reddito di cittadinanza, la maggior parte dei percettori prende in media circa 500 euro

Il Reddito è sempre più al centro delle polemiche politiche, ma mentre i partiti continuano a discutere se abolirlo, i dati aggiornati parlano di somme ricevute molto piccole.
A cura di Giacomo Andreoli
1.913 CONDIVISIONI

Italia Viva e Fratelli d'Italia vogliono abolirlo, la Lega ridimensionarlo fortemente. Il Reddito di cittadinanza è sempre più al centro delle polemiche, ma mentre i partiti continuano a discutere su questa forma di sostegno pubblico, con il Movimento 5 stelle che continua a difenderlo, sono arrivati i dati aggiornati sulla sua diffusione nel Paese a tre anni dalla sua introduzione.

Il dato che più salta all'occhio, stridendo con la narrativa del sussidio che fa stare le persone "sul divano" e non le fa lavorare è quello dell'importo medio effettivo: la maggior parte dei percettori, infatti, riceve dallo Stato in media circa di 500 euro al mese. Di questi ben il 43,8% sono single che ricevono in media 457,79 euro, mentre solo il 7,44% ha almeno cinque componenti e ottiene 740,91 euro. Ad aprile si è arrivati a 1,19 milioni nuclei di beneficiari del Reddito e della Pensione di cittadinanza (1,09 milioni per il primo e 103mila per la seconda). Le persone coinvolte sono così 2,65 milioni e l'importo medio erogato a livello nazionale è di 561 euro (per la precisione 588 euro per il Reddito e 270 euro per la Pensione).

Tra i beneficiari 2,31 milioni sono cittadini italiani, 238mila extra comunitari e 90mila europei. Per le famiglie con minori l'assegno medio è di 687 euro, partendo da un minimo di 589 euro per i nuclei con due persone, fino a 745 per quelli con cinque persone. Le famiglie con disabili sono sono poi circa 207mila. Per quanto riguarda la distribuzione del sussidio nelle aree geografiche del Paese, i beneficiari sono: 1,85 milioni nel Sud e nelle isole, 450mila al Nord e 348mila al Centro.

In tutto ciò continuano a non decollare le politiche attive del lavoro, che dovrebbero condurre chi riceve il sussidio a trovare un'occupazione. Secondo Anpal su poco più di un milione di percettori del Reddito "occupabili", quasi il 20% ha un rapporto di lavoro attivo, ma non è chiaro (perché mancano i dati) se questo sia connesso alla presa in carico da parte dei centri per l'impiego. L'altro 80% è ancora disoccupato. Finora solo il 45,6% degli "occupabili", cioè circa 385mila persone, ha avviato un percorso di accompagnamento al lavoro, firmando l'apposito Patto o avviando uno stage extracurricolare.

1.913 CONDIVISIONI
Se ci fosse un referendum sul reddito di cittadinanza la metà degli italiani voterebbe per abolirlo
Se ci fosse un referendum sul reddito di cittadinanza la metà degli italiani voterebbe per abolirlo
Reddito di cittadinanza anche a stagionali che accettano un lavoro: la proposta di Garavaglia
Reddito di cittadinanza anche a stagionali che accettano un lavoro: la proposta di Garavaglia
FdI dà la colpa al reddito di cittadinanza anche per l'assenza dei presidenti di seggio a Palermo
FdI dà la colpa al reddito di cittadinanza anche per l'assenza dei presidenti di seggio a Palermo
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni