Oggi, chi ha partecipato al cashback di Natale, può vedere l'importo definitivo del proprio rimborso. Le spese fatte con la carta registrata, tra l'8 e il 31 dicembre, saranno risarcite per il 10% della cifra. Oggi, aprendo l'app Io, si può vedere l'estratto conto definitivo e, nella sezione portafoglio dell'app, compare la dicitura: "Complimenti, hai diritto a – la cifra che si è accumulato – di Cashback!". E poi viene spiegato che i rimborsi verranno erogati entro il 1 marzo 2021, con un bonifico sull'Iban indicato in fase di registrazione all'iniziativa. In questi dieci giorni dalla scadenza dei termini di partecipazione sono stati effettuati gli ultimi calcoli, ora l'importo è definitivo e non verrà cambiato. Attenzione: non è detto che i soldi arrivino il primo marzo, perché i primi bonifici saranno erogati da domani.

Cashback di Natale, i numeri dei rimborsi

Il cashback di Natale in numeri è impressionante. Al programma di rimborso dello Stato, previsto per incentivare il pagamento con carte e bancomat, aumentando la cosiddetta "digitalizzazione" e contrastando l'evasione fiscale, si sono iscritti quasi 6 milioni i cittadini. Nel mese di dicembre sono stati poco più di 5,8 milioni. Di questi, però, i partecipanti che hanno raggiunto le dieci transazioni valide per ricevere il cashback sono 3,2 milioni. Le transazioni effettuate e tracciate dall'app Io sono state più di 63 milioni, e i rimborsi totali che lo Stato dovrà erogare entro il 1 marzo ai cittadini è di 222,6 milioni di euro.

Il 1 gennaio è iniziato il cashback di Stato: cosa cambia

L'extracashback di Natale è finito il 31 dicembre, ma il 1 gennaio è iniziato il cashback di Stato, che durerà un anno e mezzo e sarà diviso in tre semestri da qui a giugno 2022. Gli iscritti al programma sono saliti ancora, e oggi sono 6,2 milioni. Mentre gli strumenti di pagamento che sono stati registrati sull'app Io sono 10,6 milioni. All'8 gennaio erano già state effettuate 9 milioni di transazioni. Il cashback di Stato prevede un minimo di 50 transazioni per ricevere il rimborso – che sarà del 10% a transazione, senza superare i 15 euro e che in totale non potrà comunque andare oltre i 150 euro. Per il nuovo programma però ci sarà la possibilità di ottenere il Supercashback: un bonus di 1.500 euro per i 100mila che avranno effettuato più transazioni nel semestre. Tra le novità per il nuovo anno, il cashback sarà valido anche per pagare il bollo auto, l'assicurazione e le multe: l'importante sarà effettuare l'operazione sempre di persona e non online.