10 Gennaio 2021
13:43

Cashback, elaborato l’importo delle spese di Natale: rimborsi in arrivo entro il 1 marzo

Il cashback di Natale si è concluso il 31 dicembre, ma oggi, 10 gennaio, è arrivato il calcolo definitivo del rimborso ottenuto dai cittadini che hanno effettuato almeno 10 transazioni con la carta collegata. Aprendo l’app Io si può leggere personalmente di quanto sarà l’importo del rimborso, che verrà erogato a partire da domani ed entro il 1 marzo.
A cura di Tommaso Coluzzi

Oggi, chi ha partecipato al cashback di Natale, può vedere l'importo definitivo del proprio rimborso. Le spese fatte con la carta registrata, tra l'8 e il 31 dicembre, saranno risarcite per il 10% della cifra. Oggi, aprendo l'app Io, si può vedere l'estratto conto definitivo e, nella sezione portafoglio dell'app, compare la dicitura: "Complimenti, hai diritto a – la cifra che si è accumulato – di Cashback!". E poi viene spiegato che i rimborsi verranno erogati entro il 1 marzo 2021, con un bonifico sull'Iban indicato in fase di registrazione all'iniziativa. In questi dieci giorni dalla scadenza dei termini di partecipazione sono stati effettuati gli ultimi calcoli, ora l'importo è definitivo e non verrà cambiato. Attenzione: non è detto che i soldi arrivino il primo marzo, perché i primi bonifici saranno erogati da domani.

Cashback di Natale, i numeri dei rimborsi

Il cashback di Natale in numeri è impressionante. Al programma di rimborso dello Stato, previsto per incentivare il pagamento con carte e bancomat, aumentando la cosiddetta "digitalizzazione" e contrastando l'evasione fiscale, si sono iscritti quasi 6 milioni i cittadini. Nel mese di dicembre sono stati poco più di 5,8 milioni. Di questi, però, i partecipanti che hanno raggiunto le dieci transazioni valide per ricevere il cashback sono 3,2 milioni. Le transazioni effettuate e tracciate dall'app Io sono state più di 63 milioni, e i rimborsi totali che lo Stato dovrà erogare entro il 1 marzo ai cittadini è di 222,6 milioni di euro.

Il 1 gennaio è iniziato il cashback di Stato: cosa cambia

L'extracashback di Natale è finito il 31 dicembre, ma il 1 gennaio è iniziato il cashback di Stato, che durerà un anno e mezzo e sarà diviso in tre semestri da qui a giugno 2022. Gli iscritti al programma sono saliti ancora, e oggi sono 6,2 milioni. Mentre gli strumenti di pagamento che sono stati registrati sull'app Io sono 10,6 milioni. All'8 gennaio erano già state effettuate 9 milioni di transazioni. Il cashback di Stato prevede un minimo di 50 transazioni per ricevere il rimborso – che sarà del 10% a transazione, senza superare i 15 euro e che in totale non potrà comunque andare oltre i 150 euro. Per il nuovo programma però ci sarà la possibilità di ottenere il Supercashback: un bonus di 1.500 euro per i 100mila che avranno effettuato più transazioni nel semestre. Tra le novità per il nuovo anno, il cashback sarà valido anche per pagare il bollo auto, l'assicurazione e le multe: l'importante sarà effettuare l'operazione sempre di persona e non online.

Pagamento Reddito di Cittadinanza a luglio 2022, data ricarica e novità sul bonus 200 euro
Pagamento Reddito di Cittadinanza a luglio 2022, data ricarica e novità sul bonus 200 euro
Termosifoni a 19 gradi in inverno: è il piano del governo per limitare i consumi energetici
Termosifoni a 19 gradi in inverno: è il piano del governo per limitare i consumi energetici
Gaza, raggiunto l’accordo: entra in vigore il cessate il fuoco tra Israele e Jihad islamica
Gaza, raggiunto l’accordo: entra in vigore il cessate il fuoco tra Israele e Jihad islamica
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni