Il governo sta lavorando ad uno speciale extra cashback di Natale. Secondo quanto si apprende, l'esecutivo starebbe mettendo a punto un rimborso del 10% fino a 150 euro, aggiuntivo rispetto alle misure già previste, per le spese effettuate con carte e app nel mese di dicembre e in vista degli acquisti per le feste. Lo potrà ottenere subito (entro la fine dell'anno) chi a dicembre farà 10 acquisti e il rimborso arriverà direttamente via bonifico sul conto corrente. Ancora da definire il giorno in cui entra entrerà in vigore la misura, che sarà pronta comunque a inizio del prossimo mese. Ecco, di seguito, tutto quello che c'è da sapere sul cashback di Natale.

Come funziona l'extra cashback di Natale

Per ottenere il rimborso da 150 euro, secondo quanto previsto dall'extra cahsback di Natale, occorrerà spendere almeno 1.500 euro e pagando non in contanti ma con moneta elettronica. Per accedere al rimborso dovrebbero servire almeno dieci transazioni con le carte, con gli stessi limiti di spesa che si applicheranno a regime, quindi tetto per singole spese a 150 euro, divieto di frazionare i pagamenti per aumentare le transazioni. Come abbiamo visto, il rimborso potrebbe arrivare subito, entro la fine dell’anno e direttamente via bonifico sul conto corrente. I 150 euro sarebbero aggiuntivi rispetto a quanto già previsto dal piano cashback, che dovrebbe partire nei prossimi giorni. In totale, dunque, chi usa i metodi di pagamento digitali potrà ottenere fino ad un massimo di 3450 euro nel prossimo anno sommando i vari rimborsi.

Cos'è il cashback in partenza a dicembre

A inizio dicembre dovrebbe essere attivo il cashback, il meccanismo pensato dal governo per incentivare i pagamenti elettronici. In altre parole, si tratta di un rimborso che i consumatori ricevono per gli acquisti effettuati nei negozi con carte, bancomat e app. Il sistema prevede la restituzione del 10% delle spese effettuate con carte, bancomat e app. C’è però un limite, corrispondente a 1.500 euro per semestre. In totale, quindi, si possono ricevere indietro, al massimo, 150 euro per semestre e 300 euro l’anno. La partecipazione è su base volontaria. Per aderire all’iniziativa è necessario agganciare il proprio mezzo di pagamento digitale al codicefiscale e utilizzare l’app Io, a cui si accede tramite Spid. Per partecipare il consumatore dovrà mostrare il QrCode al negoziante al momento dell’acquisto. I rimborsi, poi, verranno accreditati ogni semestre sull’Iban indicato al momento della registrazione. Per le ulteriori specifiche, comunque, bisognerà attendere il regolamento, atteso per la fine di novembre.