La maggioranza è stata bocciata in commissione Lavori Pubblici e Ambiente, su un emendamento all'articolo 25 del decreto Genova che disciplina le pratiche di condono a Ischia, e che si sta discutendo in commissione al Senato. L'emendamento 25.12 chiede di sopprimere la parte in cui si specifica che alle istanze di condono si devono applicare le norme della legge 28 febbraio 1985 n.47. L'emendamento è stato approvato con 23 voti contro 22 e l'astensione della senatrice M5s Paola Nugnes. Il pentastellato Gregorio De Falco, già in contrasto con il Movimento sul decreto Sicurezza di Matteo Salvini, ha votato sì. L'emendamento è stato presentato dalla senatrice di Forza Italia Urania Papatheu, che ha commentato così su Twitter: "Alla prova dei fatti questo governo si dimostra debole e senza maggioranza. #winteriscoming".

"Quello che è successo in Commissione Lavori Pubblici non riguarda né il governo né la maggioranza, che è e resta solida. Riguarda solo due persone che hanno tradito l'impegno preso con i cittadini: Gregorio De Falco e Paola Nugnes. I lavori in commissione vanno avanti e in Aula correggeremo questa spiacevole stortura", ha annunciato il capogruppo del Movimento 5 Stelle al Senato, Stefano Patuanelli, a margine dei lavori della Commissione.

Soddisfatto l'ex premier Matteo Renzi: "Il nostro lavoro di lotta senza quartiere al condono edilizio che Di Maio vuole per Ischia sta producendo i primi risultati. Qualche minuto fa in Commissione al Senato la maggioranza è stata battuta su un emendamento contro il condono. Per la prima volta in questa legislatura il Governo è andato sotto su un atto parlamentare grazie al voto contrario di alcuni senatori Cinque Stelle, che ringrazio. Continueremo la battaglia contro i condoni e per la legalità in Aula. E io rinnovo l'appello a Conte e Salvini: togliete la parte sul condono edilizio di Ischia dal decreto Genova e noi voteremo con voi. Ma stralciate la schifezza del condono. Di abusivismo si muore, basta!".

"Il governo è stato battuto sull'elemento vergognoso inserito surrettiziamente nel decreto Genova: il condono edilizio per Ischia. E' la riprova che quel condono è inaccettabile non solo per una parte della stessa maggioranza ma credo anche per gran parte degli elettori dell'M5S. All'M5S vorrei dire che c'è ancora tempo per evitare la follia di un nuovo condono quando tutto ci dice che bisogna al contrario invertire la rotta e farla finita con i condoni. Purtroppo temo che non succederà", ha detto la senatrice di LeU Loredana De Petris, presidente del gruppo Misto.