862 CONDIVISIONI
Festival di Sanremo 2020
5 Febbraio 2020
09:41

Sanremo 2020, Achille Lauro è San Francesco: l’affresco ad Assisi di Giotto

La performance di Achille Lauro al Festival di Sanremo si richiama all’affresco, presente nella Basilica di Assisi, all’interno del ciclo delle Storie di San Francesco, e attribuito a Giotto, dove il Santo più famoso d’Italia si sveste rinunciando ai beni terreni, alle sicurezze paterne e alle convenzioni borghesi.
A cura di Redazione Cultura
862 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Festival di Sanremo 2020

Non si sa se vincerà il Festival di Sanremo 2020, ma di certo Achille Lauro un risultato l'ha già raggiunto: far parlare di sé l'Italia intera. A prendersi la scena, ieri sera sul palco dell'Ariston, il musicista romano c'è riuscito con una mossa semplice ma definitiva: il look. Che è, a quanto ci è stato detto dallo stesso cantante di "Me ne frego" sul suo profilo Instagram, è una citazione dal mondo dell'arte. Addirittura di un affresco, attribuito a Giotto, presente nel ciclo delle Storie di di San Francesco all'interno della Basilica di Assisi.

L'affresco di San Francesco ad Assisi citato da Achille Lauro

La scena citata da Achille Lauro del grande affresco è "San Francesco rinuncia ai beni terreni" o "Rinuncia agli averi", la quinta delle ventotto scene del ciclo di affreschi delle Storie di san Francesco della Basilica superiore di Assisi, attribuiti a Giotto. Fu dipinta verosimilmente tra il 1295 e il 1299:

Quando restituì al padre ogni cosa e, deposte le vesti, rinunciò ai beni paterni e temporali, dicendo: «Di qui in avanti posso dire con certezza: -Padre nostro che sei nei cieli-, poiché Pietro di Bernardone m'ha ripudiato.»

Achille Lauro imita Giotto e "rinuncia" agli averi come San Francesco

Storicamente la scena della rinuncia di Francesco si svolse in piazza del Duomo a Foligno. Nell'affresco, a sinistra, c'è Pietro Bernardone, il padre di Francesco, col volto contratto, dalla notevole espressività, viene trattenuto da un uomo per un braccio. La forza della scena sta nel fatto che pare voglia lanciarsi contro il figlio, alle sue spalle invece ecco il resto della cittadinanza.. Dall'altra parte della scena, invece, c'è san Francesco spogliato che prega al Cielo, verso Dio benedicente, la cui mano appare tra le nuvole.

Achille Lauro canta "Me ne frego" al Festival di Sanremo 2020

Achille Lauro ha così deciso di citare un affresco attribuito a Giotto, presente nella Basilica di Assisi, spogliandosi sul palco del Festival di Sanremo 2020, non si sa quanto per rinunciare agli averi, ma l'ha fatto, realizzando una piccola performance artistica che, a suo modo, resterà negli annali di Sanremo. Il momento in cui il cantante di "Rolls Royce" ha pensato, alla maniera del Santo, di spogliarsi dei propri abiti e di ogni bene materiale per votare la sua vita alla religione e alla solidarietà”.

862 CONDIVISIONI
706 contenuti su questa storia
Area Sanremo 2020, annunciati gli otto vincitori: solo due parteciperanno al Festival
Area Sanremo 2020, annunciati gli otto vincitori: solo due parteciperanno al Festival
A sei mesi da Sanremo 2020 ecco quali sono canzoni e cantanti più ascoltati
A sei mesi da Sanremo 2020 ecco quali sono canzoni e cantanti più ascoltati
Chi è il maestro Enzo Campagnoli, che ha ballato con Elettra Lamborghini a Sanremo
Chi è il maestro Enzo Campagnoli, che ha ballato con Elettra Lamborghini a Sanremo
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni