Con la chiusura delle scuole nelle regioni del Nord Italia sede dei focolai di coronavirus, gli scrittori per ragazzi si sono organizzati e hanno messo in piedi l'iniziativa "Lezioni sul sofà", con tanto di sito internet annesso, da dove si mettono a disposizione di tutti i bambini chiusi a casa in attesa della ripresa delle lezioni. L'idea è venuta agli scrittori Matteo Corradini e Andrea Valente, entrambi premiati in passato per i loro libri per ragazzi con il Premio Andersen, il maggior premio dedicato alla scrittura per ragazzi. Sulla sua pagina Facebook, Corradini ha scritto:

C'è in giro un virus che si chiama Corona. Le scuole sono chiuse. In giro consigliano di non andare. Come fare a scacciare la noia? Ci pensiamo noi scrittrici e scrittori italiani: facciamo noi lezione! Sulle cose più diverse, su quelle che ci piacciono, su quelle che vi piacciono, su quelle che non conoscevate, e su quelle che amate. Sono lezioni a casa, sono lezioni sul sofà.

Così da un vincolo può nascere un'opportunità. Ovviamente nulla potrà mai sostituire l'incontro dal vivo con un autore e l'esperienza di immersione in una storia assieme ai propri compagni di scuola. Ma se la minestra è questa, devono aver giustamente pensato gli ideatori dell'iniziativa, meglio provare a condirsela alla meglio.

Così Corradini e Valente hanno effettuato una chiamata pubblica degli autori amici e hanno messo in piedi un sito sul quale si possono trovare gratuitamente storie, poesie, giochi, audio, video e post per tenere compagnia a tutti i ragazzini che in queste ore altrimenti si annoierebbero o starebbero incollati ai propri smartphone o a quelli dei poveri genitori.

Tuttavia c'è da segnalare un problema: a causa delle migliaia di accessi che si stanno registrando da ieri, il sito (almeno al momento in cui scriviamo) è andato in crash ed è attualmente offline. Segno evidente che l'idea è stata davvero buona. A segnalarlo lo stesso Corradini con un altro post su Facebook. Intanto, per chi ne avesse bisogno, le "Lezioni sul sofà" sono state caricate su YouTube