Il commissario straordinario per la ricostruzione del ponte Morandi a Genova, crollato lo scorso 14 agosto, sarà il sindaco Marco Bucci. Dopo una telefonata questa mattina tra il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, Palazzo Chigi ha comunicato, come previsto dal ‘Decreto Genova', l'intenzione di procedere alla nomina del primo cittadino. La Regione ha già risposto con parere favorevole. Ad annunciarlo su Twitter è anche il governatore Giovanni Toti: "Questa mattina il Presidente del Consiglio Conte mi ha comunicato, come previsto dal Decreto, l'intenzione di procedere alla nomina del Sindaco Bucci come Commissario straordinario alla ricostruzione del Ponte Morandi di Genova".

In lizza c'erano anche il manager di Fincantieri Claudio Gemme, dato per probabile nei giorni scorsi e spinto dalla Lega, e il direttore dell'Istituto italiano di tecnologia Roberto Cingolani, gradito invece dal M5S. Sulla scelta di Claudio Gemme pesava il dubbio d'incompatibilità, legato al suo incarico in Fincantieri.

La conferma della notizia arriva anche dal premier Giuseppe Conte, in visita ad Assisi in occasione delle celebrazioni per San Francesco: "Permettetemi di rivolgere un pensiero ai genovesi e alla loro città, ferita dal tragico crollo del Ponte Morandi. Da quel giorno non abbiamo nemmeno per un minuto smesso di lavorare per restituire a Genova il ponte e garantire il pieno ritorno alla normalità. E sono davvero lieto di annunciare che è pronto a Roma il decreto che firmerò nel pomeriggio che nominerà il commissario straordinario nella figura che abbiamo ritenuto più idonea, il sindaco di Genova, MarcoBucci. Oggi entriamo in una nuova fase, quella della ricostruzione".

"Trovo bello il fatto di un sindaco che si prende questa responsabilità", ha dichiarato il ministro per i Rapporti con il Parlamento Riccardo Fraccaro, commentando a La 7 la nomina.

Chi è il sindaco Bucci

Marco Bucci, sindaco di centrodestra dal 2017, è un genovese doc: nato il 31 ottobre del 1959, sposato e con figli, ha un passato da guida boy-scout. Laurea con lode nel 1985 in Farmacia e in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche presso l'ateneo genovese. Prima di entrare a lavorare per la 3M, importante multinazionale statunitense, ha continuato i suoi studi prima negli Stati Uniti, specializzandosi nelle Università di Minnesota e Michigan, e poi all'IMD di Losanna in Svizzera. Come manager Bucci ha lavorato soprattutto all'estero, ricoprendo la carica di presidente della Carestream Health Inc (colosso americano del settore dell'imaging medicale e dentale, ndr), CEO della Eastman Kodak Company (lo storico marchio della fotografia) e vicepresidente di SGS (azienda svizzera di ispezione e certificazione dove si affermò Sergio Marchionne prima di passare in Fiat). Dall'ottobre 2015 al giugno 2017, chiamato dal governatore Giovanni Toti, è stato amministratore delegato di Liguria Digitale.