1.042 CONDIVISIONI
3 Giugno 2022
19:08

“Vestitevi, non mostrate la ciccia”: gli studenti in sciopero contro la preside. “Censura sessista”

Gli studenti del liceo Fogazzaro di Vicenza hanno indetto uno sciopero contro la preside dell’istituto per presunti commenti sul vestiario delle studentesse. Secondo quanto riferito dagli allievi, la docente avrebbe detto alle ragazze: “Vestitevi, non si mostra la ciccia”.
A cura di Gabriella Mazzeo
1.042 CONDIVISIONI

Gli studenti hanno indetto uno sciopero per protestare contro la "censura sessista e il bodyshaming sugli alunni". Accade al liceo Fogazzaro di Vicenza, dove i ragazzi hanno organizzato una manifestazione con sit-in per la giornata di oggi, venerdì 3 giugno. Secondo la Rete degli Studenti Medi di Vicenza, la preside dell'istituto ha costretto alcune allieve ad alzarsi in piedi per controllare il loro abbigliamento. Le giovani sono state sanzionate con note disciplinari perché "vestite in modo non adeguato al contesto". Secondo la Rete, però, nel regolamento della scuola non esistono norme che fanno riferimento al vestiario e la stessa preside si sarebbe rifiutata di aggiungerle.

La dirigente, stando a quanto riferito dagli studenti, avrebbe espresso commenti di stampo sessista, non fermandosi neppure davanti alle lacrime di alcune alunne. La preside Maria Rosa Puleo ha respinto con forza le accuse messe nero su bianco dal collettivo studentesco. Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, la donna avrebbe definito il resoconto degli studenti "falso e vergognoso". "Sono ragazzi arroganti e bugiardi" avrebbe detto la docente per tutelarsi. "Stavo cercando un dialogo con loro, ma evidentemente non sono capaci di un confronto".

Per Puleo, le ragazze sarebbero state rimproverate con delle "semplici annotazioni". "Ho detto loro: pensate di andare a cercare lavoro così? Le annotazioni servono solo a portare l'argomento in consiglio di classe. In dieci anni non sono mai dovuta arrivare a un regolamento specifico, ma inviterei il consiglio dell'istituto a scrivere una proposta di codice di abbigliamento da seguire" ha affermato.

Secondo la rappresentate dell'istituto Fogazzaro, Elena Bigarella, la docente invece avrebbe fatto delle "esternazioni violente" sull'aspetto delle studentesse. Stando a quanto raccontato dalla ragazza, la preside avrebbe chiesto alle allieve di vestirsi di più per "non mostrare la ciccia". "Ho detto che la cellulite c'è ad ogni età e che ballonzola – ha riferito la docente al quotidiano di via Solferino – ma non ho mai fatto commenti volti a criticare il fisico delle studentesse". Sui pianti dopo le presunte esternazioni, la dirigente ha detto di essersi avvicinata all'unica ragazza in lacrime "per chiedere scusa". "Lei però mi ha subito spiegato che piangeva per problemi a casa" ha concluso.

1.042 CONDIVISIONI
Accetta gli sfugge e lo colpisce alla gola, Filippo muore a 18 anni nel cantiere forestale
Accetta gli sfugge e lo colpisce alla gola, Filippo muore a 18 anni nel cantiere forestale
Perché la nuova variante Centaurus del Covid preoccupa i virologi
Perché la nuova variante Centaurus del Covid preoccupa i virologi
Kristina Gallo, le minacce del fidanzato in chat:
Kristina Gallo, le minacce del fidanzato in chat: "Ti apro la testa. Ti porto con me fino alla morte"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni