643 CONDIVISIONI
Omicidio Giulia Cecchettin

“Vedo Filippo online su Whatsapp, gli ho scritto per sapere dove è mia sorella”

Elena Cecchettin, sorella di Giulia, scomparsa sabato 11 novembre con l’ex fidanzato Filippo Turetta, ha raccontato di avergli inviato messaggi su Whatsapp e che questi risulterebbero consegnati. La ragazza ha aggiunto di averlo anche visto online. Il legale della famiglia del 22enne conferma la notizia ma dice che questo non significa che stia utilizzando il telefono.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Eleonora Panseri
643 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Omicidio Giulia Cecchettin

"Vedo Filippo connesso su Whatsapp da quando domenica mattina gli ho scritto per sapere dove fosse mia sorella". A dirlo in diretta al programma Quarto Grado è Elena Cecchettin, la sorella di Giulia, scomparsa insieme all'ex fidanzato Filippo Turetta, ora indagato per tentato omicidio e ricercato in tutta Europa, la sera di sabato scorso, 11 novembre. Durante la trasmissione la ragazza ha detto di aver fatto diversi tentativi per contattare il 22enne e di aver notato che i messaggi inviati risulterebbero consegnati.

Infatti in collegamento con lo studio del programma di Rete 4 ha detto di vedere spesso il ragazzo online sulla piattaforma di messaggistica istantanea e di aver visto che molti dei messaggi che ha mandato verrebbero recapitati con la doppia spunta grigia. Questo proverebbe che in qualche modo li riceverebbe su un dispositivo, cellulare, pc o tablet, dove l'applicazione risulterebbe attiva. E, in realtà, Filippo potrebbe anche averli letti, nel caso in cui avesse rimosso la doppia spunta blu che conferma al mittente l'avvenuta lettura del messaggio.

Immagine

Come Elena, anche i genitori di Filippo hanno detto di aver provato più volte a contattare il figlio sul suo cellulare. Questo tuttavia risulterebbe spento, così come quello di Giulia Cecchettin. Un elemento che, insieme alle doppie spunte su Whatsapp, rafforzerebbe l'ipotesi che l'ex fidanzato di Giulia possa aver portato con sé un vecchio dispositivo in grado di collegarsi a Internet e a cui arriverebbero i messaggi Whatsapp.

Su invito del conduttore Gianluigi Nuzzi Elena Cecchettin ha mandato un messaggio all'ex fidanzato della sorella durante la diretta e anche in questo caso il messaggio avrebbe registrato subito due spunte grigie. Secondo l'ingegnere informatico forense Paolo Reale, intervistato da Tgcom24, la traccia potrebbe aiutare gli investigatori che stanno cercando Filippo anche al di là del confine con l'Austria perché "facendo una richiesta al social si può sapere a quale indirizzo di rete è stato recapitato il messaggio ottenendo quindi informazioni sull'area territoriale dove concentrare le ricerche".

L'avvocato della famiglia Turetta: "Filippo online, ma non sta usando il telefono"

Il fatto che il cellulare di Filippo risulti essere ancora online, non significa che il giovane lo abbia usato o lo stia usando. Il telefono risulta infatti disattivato, ma proprio per ragioni di server, può ricevere messaggi anche Whatsapp. Lo ha spiegato l'avvocato della famiglia Turetta, Emanuele Compagno.

Immagine

Secondo il legale della famiglia, il mittente vede semplicemente la doppia spunta grigia, conferma (come avviene per le Pec) che il server di Meta ha messo a disposizione per il messaggio al destinatario.

643 CONDIVISIONI
229 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni