1.657 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Covid 19

Vaccini, Toti valuta una legge per l’obbligo a medici, infermieri e oss che lavorano in Liguria

La  Liguria potrebbe diventare la prima regione d’Italia a introdurre una legge che renda obbligatoria la vaccinazione per il personale sanitario dopo il caso del focolaio di variante inglese scoppiato all’ospedale San Martino di Genova, dove è stata trovata positiva anche un’infermiera che non aveva accettato di sottoporsi alla vaccinazione.
A cura di Davide Falcioni
1.657 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

La  Liguria potrebbe diventare la prima regione italiana a introdurre una legge che renda obbligatoria la vaccinazione per il personale sanitario: è quanto sta valutando in queste ore il governatore Giovanni Toti dopo il caso del focolaio di variante inglese scoppiato all'ospedale San Martino di Genova, dove è stata trovata positiva anche un'infermiera che non aveva accettato di sottoporsi alla vaccinazione. "Ho dato mandato ai miei uffici di valutare la possibilità di intervenire con una legge regionale per obbligare questa categoria a vaccinarsi", ha dichiarato Toti. "Chi fa questo lavoro e rifiuta di proteggere se stesso con il vaccino non protegge i pazienti di cui dovrebbe prendersi cura. E questo è inaccettabile", ha aggiunto.

Nelle scorse ore, il presidente della Regione era già intervenuto su quanto accaduto al San Martino. "È discutibile che ci siano operatori sanitari che si sono rifiutati di proteggere loro stessi con il vaccino non proteggendo così neanche i degenti – aveva detto –. Credo che chi fa l'infermiere abbia il dovere di vaccinarsi visto che ci sono tante persone che sono in coda per farlo. Francamente sentire di personale altamente specializzato che rischia di infettare un reparto è qualcosa che lascia l'amaro in bocca, credo che il governo dovrebbe prendersene carico".

Bassetti: "Draghi intervenga su obbligo di vaccinazione per il personale sanitario"

Il cluster di variante inglese di Covid-19, come confermato dalla direzione dell’ospedale, è stato scoperto al primo piano del padiglione Maragliano del Policlinico San Martino di Genova. I positivi sono una decina e tra di loro c’è anche un'infermiera che si era rifiutata di sottoporsi al vaccino. "Come medici e sanitari chiediamo al presidente Draghi di intervenire con urgenza per garantire sicurezza e serietà ai nostri ospedali. Ci vuole una legge assolutamente urgente. Anche questo rappresenta un cambio di passo che chiediamo al nuovo governo", aveva commentato il direttore di Malattie Infettive dell'ospedale genovese, Matteo Bassetti.

1.657 CONDIVISIONI
32813 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views