In Sicilia sarà il 6 giugno il giorno in cui si aprirà ufficialmente la stagione balneare. Le telecamere di Fanpage.it sono andate a Taormina per raccontare come è andata la prima giornata di mare per i siciliani. La spiaggia di Isola Bella si presenta così: nonostante la giornata di caldo, c'erano ancora pochi bagnanti a prendere il sole con distanziamento sociale e dispositivi di sicurezza, così come richiesto dalle norme anti Coronavirus.

Il primo bagno post quarantena 

Acqua limpida, fresca e pulita. A godersela solo pochi bagnanti nel primo fine settimana post-lockdown a Taormina. Diverse comitive e famiglie sono distanziate per prendersi il sole caldo della Sicilia e rilassarsi in spiaggia, a Isola Bella. "Il mare è bellissimo però è strano non vedere gente a Taormina – dice una bagnante insieme alle amiche – chi è abituato a vederla rimane un po' sbalordito perché non c'è mai stata questa quiete". Un giovane di Catania, insieme alla fidanzata, si sono spostati in treno per trascorrere insieme una giornata a mare e anche per loro è stato insolito non trovare confusione. "Ci auguriamo maturità della gente – dice la coppia – perché rispettare la distanza è fondamentale per la convivenza con il virus, il lato positivo è di aver trovato oggi poca gente". Una comitiva di amici hanno deciso di approfittare del caldo e del sole per stare insieme, distanziati, ma insieme:"Dopo due mesi di quarantena – racconta Simone oggi è il mio compleanno e insieme ai miei migliori amici trascorreremo una giornata all'insieme dell'amicizia ma con assoluta responsabilità".

Apertura dei lidi

L'apertura degli stabilimenti è prevista il 6 giugno ma saranno aperti intanto per le attività collaterali. Sì agli aperitivi al tramonto davanti al mare ed anche all'attività di ristorazione. Le postazioni sdraio e ombrelloni saranno poste ad un metro e mezzo di distanza l’una dall'altra e probabilmente corsie di accesso e deflusso dalla spiaggia al mare. "Ci stiamo attrezzando per la riapertura – ha detto Giacomo Mendolia, titolare di un lidocon le dovute misure imposte dal Governo. Conclude – Siamo fiduciosi e pronti per ripartire".