6.739 CONDIVISIONI
Covid 19
15 Luglio 2021
14:11

Rifiutano vaccino anti covid, 177 operatori sanitari sospesi dal lavoro a Pordenone

Non si sono presentati agli appuntamenti programmati, Per questo 177 operatori sanitari non vaccinati sono stati sospesi dall’Azienda sanitaria Friuli occidentale e non potranno lavorare fino ad avvenuta vaccinazione. A darne notizia è stata la stessa Azienda sanitaria Friuli occidentale che ha pubblicato l’atto di accertamento dell’obbligo vaccinale.
A cura di Antonio Palma
6.739 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Nonostante i continui appelli a procedere con la vaccinazione anti covid al più presto, si sono rifiutati di vaccinarsi ostinatamente. Per questo 177 operatori sanitari non vaccinati sono stati sospesi in provincia di Pordenone dall'Azienda sanitaria Friuli occidentale e non potranno lavorare fino ad avvenuta vaccinazione o almeno fino al 31 dicembre. Tra di loro figurano 46 infermieri e una decina di medici oltre a una serie di altre figure professionali che lavorano nell’ambiente sanitario. A darne notizia è stata la stessa Asfo che ha pubblicato l'atto di accertamento dell'obbligo vaccinale redatto dal Dipartimento di prevenzione.

“Questa azienda ha provveduto ad invitare formalmente 177, tra esercenti le professioni sanitarie e operatori di interesse sanitario, a sottoporsi nel mese di giugno alla somministrazione del vaccino anti Sars-Cov-2, indicando termini e modalità, ma i medesimi non si sono presentati agli appuntamenti programmati" si legge nel documento ufficiale dell’azienda sanitaria friulana. Del provvedimento, che determina la sospensione dell'attività per tutti i non vaccinati per il rischio di diffusione del virus, "sarà data immediata informazione all'interessato, al datore di lavoro (ove noto) e all'ordine professionale di appartenenza (ove presente), comunicando contestualmente la sospensione dal diritto di svolgere prestazioni o mansioni che implicano contatti interpersonali o comportano, in qualsiasi altra forma , il rischio di diffusione del contagio da Sars-Cov-2” spiegano dall’Asfo.

Attualmente a livello nazionale il 92,89% dei sanitari è stato già completamente vaccinato ma una delle percentuali minori si registrano proprio in Friuli Venezia Giulia che con l’85,60% si collocala terzultimo posto dopo Trento e Lazio. Nella regione però l’11,38% si è già prenotato per la prima dose

6.739 CONDIVISIONI
27599 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni