75 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Covid 19

Quanti sono stati davvero i morti di Covid19 nel mondo

Nature: “Stimiamo 14,83 milioni di decessi in eccesso a livello globale, 2,74 volte più decessi rispetto ai 5,42 milioni segnalati come dovuti a COVID-19 per il periodo preso in esame”.
A cura di Davide Falcioni
75 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Quante persone sono morte di Covid in tutto il mondo dall'inizio della pandemia? Gli ultimi dati, riferiti al 18 novembre 2022 e forniti dall'OMS, parlano di quasi 6,6 milioni di decessi su un totale di 633.601.048 casi confermati, numeri che tuttavia sono sensibilmente sottostimati.

Secondo alcune recenti stime dell'Organizzazione mondiale della sanità, infatti, tra il 2020 e il 2021 ci sono stati circa 14,83 milioni di morti  in eccesso in tutto il mondo associati al Covid-19. Una stima quasi tripla rispetto al numero di decessi causati dal virus già segnalati nello stesso periodo.

A rendere molto complessa la valutazione dell’effettivo impatto della pandemia sulla popolazione globale sarebbero stati diversi fattori, come le differenze nell'accesso ai test, la diversa capacità diagnostica, la diversa segnalazione della causa di morte, nonché la certificazione incoerente della Covid-19 come causa di decesso. La pandemia, oltre i danni noti, ha inoltre parallelamente causato ingenti danni collaterali che hanno avuto come effetto la perdita di vite umane e la perdita di mezzi di sussistenza.

In rosso: i morti ufficiali. In viola: i morti in eccesso. Fonte: Nature
In rosso: i morti ufficiali. In viola: i morti in eccesso. Fonte: Nature

A rivelarlo uno studio pubblicato su Nature: "Stimiamo 14,83 milioni di decessi in eccesso a livello globale, 2,74 volte più decessi rispetto ai 5,42 milioni segnalati come dovuti a COVID-19 per il periodo preso in esame".

Più nello specifico, l’eccesso di mortalità nel 2021 è stato pari a 10,36 milioni, mentre nel 2020 è stato pari a 4,47 milioni. Questo dato rappresenta sia il numero totale dei decessi direttamente attribuibili alla pandemia, che quelli indirettamente attribuibili ad essa, come ad esempio l'interruzione dei servizi sanitari essenziali. Tuttavia, proprio per via della modellazione statistica necessaria per arrivare a queste conclusioni, gli autori hanno raccomandato prudenza nella lettura di alcune di queste stime.

Numerosi Paesi, infatti, non raccolgono o pubblicano dati tempestivi sulla mortalità, quindi, spiega Nature, "le cifre devono essere estrapolate dai valori regionali o dalle stime dei sondaggi, o modellate osservando ciò che si sa sull'intensità della pandemia in questi paesi, le misure di contenimento utilizzate e vari proxy per le condizioni socio-economiche".

Fonte: Nature
Fonte: Nature

Secondo Nature quindi fatte due considerazioni: "In primo luogo, bisogna considerare che molti paesi a basso e medio reddito che a prima vista hanno visto pochi morti sono stati probabilmente colpiti altrettanto duramente dei paesi più ricchi, se non di più. Le persone in questi paesi non godevano di un'immunità particolare al COVID-19, anche se le loro morti non venivano registrate con la stessa assiduità di quelle nelle nazioni a reddito più elevato".

“In secondo luogo, va preso atto che resta ancora molto da fare per migliorare i sistemi di registrazione dei decessi. Le Nazioni Unite stanno cercando di monitorare il successo dei paesi nella registrazione dei decessi come parte dei suoi Obiettivi di sviluppo sostenibile. I suoi ultimi record affermano che entro il 2020, 154 paesi su 188 monitorati avevano dati sui decessi ‘completi almeno al 75%'. Nei paesi con reti di sicurezza sociale deboli, potrebbero esserci pochi incentivi per le persone a denunciare i decessi. Le indagini di tipo censimento possono colmare alcune lacune in un secondo momento, ma tendono a concentrarsi sull'acquisizione della mortalità materna e infantile. L'organizzazione di beneficenza delle Nazioni Unite per l'infanzia, l'UNICEF, stima che, a livello globale, circa la metà di tutti i decessi non venga ufficialmente conteggiata", scrive ancora Nature.

Di certo, comunque, la pandemia ha causato molti più morti di quelli che sono stati rivelati dai sistemi sanitari nazionali.

75 CONDIVISIONI
32810 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views