La pandemia di coronavirus supera i 36 milioni di contagi nel mondo e i casi continuano ad aumentare. A livello mondiale i nuovi positivi registrati nelle ultime ventiquattro ore sono circa 288 mila, facendo arrivare il totale delle persone che hanno contratto l'infezione a 36.868.080. I morti per Covid-19 sono oltre un milione in tutto il mondo, precisamente 1.068.225. Sono i dati aggiornati della Johns Hopkins University, che evidenziano non solo le zone maggiormente colpite, ma anche quali sono i territori dove l'epidemia sta peggiorando più velocemente. Vediamo che cosa dicono i numeri aggiornati ad oggi, sabato 10 ottobre.

I Paesi più colpiti dal coronavirus

La metà dei casi di tutto il mondo si trova concentrata in tre Paesi: Stati Uniti, India e Brasile. Gli Usa rimangno il territorio che registra il maggior numero di casi, con 7.664.675 contagi. È anche il primo Paese al mondo per numero di vittime: 213.787 dallo scoppio della pandemia. A seguire troviamo l'India, con 6.979.423 casi e 107.416 decessi, e poi il Brasile, con 5.055.888 positivi e 149.639 morti. Al quarto posto, con 1.265.572 casi, c'è la Russia. La classifica dei dieci Paesi più colpiti dall'epidemia di Covid-19 mostra poi come l'America Latina sia uno dei maggiori focolai mondiali: in quinta e sesta posizione troviamo infatti Colombia e Argentina, mentre in ottava e nona ci sono Perù e Messico. Tra tutti i Paesi del Sudamerica si è superata quota 10 milioni di casi.

Preoccupa però anche la situazione in Europa, con due Paesi che compaiono nella lista dei dieci più colpiti dall'emergenza sanitaria. Sono Spagna e Francia, in settima e decima posizione, che registrano rispettivamente 861.112 e 732.434 contagi. Anche nel Regno Unito il rischio rimane elevato, con 578.390 casi in dodicesima posizione. La Gran Bretagna è anche al quinto posto a livello mondiale, e al primo per quanto riguarda i Paesi europei, per il numero di vittime: 42.769 dall'inizio della pandemia.

Dove la situazione epidemiologica sta peggiorando più velocemente

Più o meno dal mese di settembre, i contagi hanno ripreso ad aumentare in moltissimi Paesi. In altri, in realtà, non hanno mai smesso di crescere. Come si ricordava, nelle ultime ventiquattro ore a livello globale i casi registrati sono stati circa 288 mila. Secondo i dati dell'Oms il primo Paese per numero di nuovi positivi giornalieri è l'India, che ieri ha registrato più di 70 mila casi. Da fine agosto nel Paese ogni giorno si contavano oltre 60 mila nuovi positivi. Al secondo posto troviamo invece gli Usa con 52 mila nuovi casi e il Brasile con più di 31 mila.

Anche la situazione in Europa si fa di giorno in giorno sempre più preoccupante. La Francia si trova infatti al quarto posto per numero di nuovi contagi giornalieri: ieri ne sono stati registrati oltre 18 mila. A seguire il Regno Unito con più di 17 mila nuovi casi. Al settimo posto troviamo la Spagna con oltre 12 mila nuovi positivi, mentre al decimo l'Olanda con più di 5 mila casi. Ieri in Italia si sono contati 5.372 nuovi casi di coronavirus.