In Italia arriva il grande caldo. Secondo le previsioni meteo di domani, martedì 28 agosto, infatti, la Penisola vivrà un'ondata di afa intensa con temperature che potranno anche sfiorare i 40 gradi centigradi, complice il passaggio dell'anticiclone africano, anche se i picchi più significativi si raggiungeranno tra mercoledì e venerdì. Attenzione soprattutto in Sardegna, Puglia, Umbria, maggiormente colpite dal solleone. Dunque, finalmente si entra nella fase clou dell'estate 2020. Tuttavia, sempre nelle prossime ore, ci sarà una veloce perturbazione collegata ad un depressione atlantica attualmente sull'Inghilterra che minaccerà alcuni territori settentrionali, provocando sulle Alpi temporali anche forti.

Previsioni meteo 28 luglio, temperature su fino a 40 gradi

Secondo le previsioni meteo di domani, martedì 28 luglio, comincia la prima vera settimana d'estate dell'anno. Le temperature infatti arriveranno a toccare quota 40 gradi centigradi soprattutto su Sardegna, Puglia, Umbria, ma le massime aumenteranno, raggiungendo anche i 38°C, anche sulla Pianura Padana orientale e sulle regioni centromeridionali. E tutto grazie alla presenza di una vasta area di alta pressione sul Mediterraneo, proveniente direttamente dal deserto del Sahara che, soffiando sull'intera Penisola, garantirà, per diversi giorni, sole e temperature roventi.

Ma temporali minacciano il Nord

Tuttavia, bisognerà aspettarsi piccoli rovesci locali soprattutto su alcune regioni settentrionali a causa del transito di una perturbazione collegata ad un minimo depressionario sul Regno Unito. Dal pomeriggio di domani, martedì 28 luglio, ci saranno primi temporali che in serata tenderanno ad intensificarsi su Alpi e Prealpi dapprima occidentali, poi centro orientali risultando anche forti e localmente accompagnati da grandinate. Fenomeni che peggioreranno ancora tra mercoledì e giovedì quando potranno assumere carattere di forte intensità su alta Lombardia, Trentino e Dolomiti venete e poi ancora sui settori di alta pianura tra Piemonte, Lombardia e Triveneto.