1.331 CONDIVISIONI
Covid 19
18 Settembre 2021
16:19

“Preferisco morire che vaccinarmi”: bufera sulla consigliera comunale di Bassano del Grappa

“Non mi vaccinerò per nulla al mondo”. “Preferisco morire di covid che piegarmi al vostro ricatto”. A lanciare l’ennesima crociata contro la campagna vaccinale e il green pass è stata ieri Ilaria Brunelli, consigliera comunale della maggioranza di centrodestra a Bassano del Grappa.
A cura di Davide Falcioni
1.331 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

"Non mi vaccinerò per nulla al mondo". "Preferisco morire di covid che piegarmi al vostro ricatto". A lanciare l'ennesima crociata contro la campagna vaccinale e il green pass è stata ieri Ilaria Brunelli, consigliera comunale della maggioranza di centrodestra a Bassano del Grappa, che ha affidato a Facebook il suo punto di vista sulla gestione dell'emergenza sanitaria. "Messaggio al governo, ai presidenti di regione e ai loro seguaci. Mesi fa valutavo l'idea di vaccinarmi. Ma l'aggressività e la coercizione che adottate sono così abnormi che ho deciso che non mi vaccinerò per nulla al mondo. Lo faccio per me ma soprattutto per gli adolescenti e i giovani a cui il vostro farmaco fa più male che bene". La consigliera ha affiancato le sue parole a una fotografia con la scritta: "Mi avete convinto. Preferisco morire di Covid, che piegarmi al vostro ricatto", dicendosi inoltre disposta a rinunciare a ristoranti, cinema, teatro, convegni e persino al lavoro.

La sindaca di Bassano Elena Pavan non ha tardato a dissociarsi dalla posizione della sua capogruppo. "Prendo fermamente le distanze da quanto ha dichiarato Ilaria Brunelli e invito i concittadini a vaccinarsi, come ho fatto io stessa, insieme ai miei familiari. Per quanto riguarda possibili conseguenze politiche  si tratta di una presa di posizione individuale che non condivido, ma che non va sovrapposta al ruolo amministrativo". Di ben altro avviso i vertici locali del Pd che hanno bollato le dichiarazioni di Brunelli come "folli e irresponsabili".

La consigliera – che probabilmente non si aspettava una eco del genere – ha rivendicato la sua posizione e spiegato di essersi espressa a titolo personale: "Lo faccio per i giovani e per la loro libertà, perché sono profondamente contraria al green pass. Non ho scritto che vorrei veder la gente morire, ma che sarei disposta a mettere in gioco la mia vita per un diritto sacrosanto. Non sono contro il vaccino, sono contro la coercizione e contro uno strumento che esercita un ricatto psicologico ed economico sui non vaccinati". Posizione rafforzata su facebook dalla frase “Non mi vaccinerò per nulla al mondo” e da due hashtag: #pecorechebelano e #scimmiecheappoggiano, presumibilmente riferiti ai sostenitori del green pass e della campagna vaccinale.

1.331 CONDIVISIONI
28392 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni