527 CONDIVISIONI
Opinioni
Vaiolo delle scimmie in Italia ed Europa
26 Luglio 2022
14:47

Perché il vaiolo delle scimmie è un’emergenza sanitaria e come prevenire il contagio

L’OMS ha stabilito che il vaiolo delle scimmie rappresenta un’emergenza sanitaria di portata internazionale. Si tratta di una dichiarazione formale che obbliga legalmente i Paesi a potenziare le misure di sorveglianza e controllo dell’epidemia.
A cura di Andrea Mazzella
527 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Vaiolo delle scimmie in Italia ed Europa

Il direttore generale dell’OMS ha stabilito che il vaiolo delle scimmie rappresenta un’emergenza sanitaria di portata internazionale. Questo non vuol dire che abbiamo un rischio molto alto di prenderlo. È una dichiarazione formale che obbliga legalmente i Paesi a potenziare le misure di sorveglianza e controllo dell’epidemia.

I sintomi del vaiolo delle scimmie

Il vaiolo delle scimmie è un’infezione da un virus che provoca all’inizio sintomi simili all’influenza, e poi delle bolle alla pelle che a volte ricordano la varicella, e possono essere intorno alla bocca, ai genitali o all’ano o in altre parti del corpo. Queste bolle poi formano delle croste che infine cadono e la pelle guarisce nel corso di tre o quattro settimane.

Come si trasmette?

Il vaiolo delle scimmie si trasmette da persona a persona attraverso:

  • Il contatto fisico diretto con le bolle o le croste di vaiolo delle scimmie, per esempio durante un rapporto sessuale o baciando una persona affetta, ma non solo
  • Gli starnuti o la tosse di una persona con il vaiolo delle scimmie
  • Toccare vestiti, lenzuola o asciugamani usati da una persona affetta

Come evitare di prendere il vaiolo delle scimmie

Ci sono delle cose che possiamo fare per ridurre il rischio di contagio.

  • Lavare le mani regolarmente con acqua e sapone o con un gel a base di alcol
  • Per chi ha rapporti sessuali, essere consapevoli dei sintomi e parlare con i propri partner di salute sessuale
  • Se si è a conoscenza che una persona ha il vaiolo delle scimmie, se possibile evitare il contatto ravvicinato (entro 1 metro) e non toccare i loro asciugamani o indumenti

Perché c'è lo stato di emergenza internazionale?

Dall’inizio dell’anno ci sono stati almeno 15000 casi in 72 paesi – mentre a maggio ce n’erano solo 3000 in 47 paesi. La maggior parte sono in Europa e in America, che normalmente non registrano casi – di solito è una malattia che colpisce l’Africa occidentale e centrale.

Quasi tutti i casi in Europa sono tra uomini che hanno avuto rapporti sessuali con uomini, principalmente tra quelli che hanno hanno rapporti sessuali con più partner. Il numero R0 è stimato intorno a 1.4-1.8 in questo frangente, questo vuol dire che l’epidemia si sta espandendo.

Come eliminare il rischio di trasmissione da persona a persona

I Paesi devono ora attivare una risposta coordinata con l’obiettivo di interrompere la trasmissione da persona a persona e proteggere i gruppi più vulnerabili (bambini, persone immunocompromesse o incinte).

  • Migliorare l’informazione rivolta alla popolazione e contrastare la disinformazione
  • Potenziare il sistema sanitario e la capacità dei laboratori di fare diagnosi
  • Identificare il genoma del virus per seguirne l’evoluzione
  • Isolare le persone affette mentre sono contagiose
  • Identificare e monitorare i contatti delle persone affette
  • Sostenere la ricerca nel settore
  • Considerare l’uso del vaccino per il vaiolo per le persone a rischio maggiore di contagio
  • Evitare di stigmatizzare le persone affette, con lo scopo anche di garantire cure mediche in tempi brevi e di impedire i contagi non identificati.

L’OMS ritiene che non sarà semplice eliminare completamente la trasmissione da persona a persona, ma che sia possibile.

527 CONDIVISIONI
Andrea Mazzella è un medico e vive a Londra, dove si è laureato in Epidemiologia alla London School of Hygiene and Tropical Medicine e ha lavorato come ricercatore in sette sperimentazioni cliniche di fase II e III sui vaccini per il Covid. Durante la pandemia ha partecipato a un’iniziativa ONU su TikTok per contrastare la disinformazione sui vaccini.
129 contenuti su questa storia
Germano Mancini morto a Cuba, secondo l'autopsia non è deceduto per il vaiolo delle scimmie
Germano Mancini morto a Cuba, secondo l'autopsia non è deceduto per il vaiolo delle scimmie
Vaiolo delle scimmie, in Lombardia 1.531 vaccinati e 328 contagi
Vaiolo delle scimmie, in Lombardia 1.531 vaccinati e 328 contagi
Come è possibile che un uomo abbia il Covid, il vaiolo delle scimmie e l’HIV contemporaneamente
Come è possibile che un uomo abbia il Covid, il vaiolo delle scimmie e l’HIV contemporaneamente
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni