371 CONDIVISIONI
Covid 19
9 Gennaio 2022
11:51

Nuovo decreto Covid, tutte le regole che entreranno in vigore a partire da domani

A partire da domani, lunedì 10 gennaio, entreranno in vigore nuove misure e limitazioni a partire dal maggior ricorso al Super Green Pass, che diventerà obbligatorio per la stragrande maggioranza delle attività.
A cura di Davide Falcioni
371 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Il netto peggioramento del quadro epidemiologico nel nostro Paese impone l'adozione di regole più severe nel tentativo di arginare i contagi, spinti dalla variante Omicron. Per questa ragione a partire da domani, lunedì 10 gennaio, entreranno in vigore nuove misure e limitazioni a partire dal maggior ricorso al Super Green Pass, che diventerà obbligatorio per la stragrande maggioranza delle attività.

Dove servirà il Super Green Pass da domani

Il certificato verde rafforzato da domani diventerà obbligatorio praticamente ovunque, fatti salvi i negozi e i servizi essenziali (ad esempio gli ospedali o le farmacie). In base a quanto previsto dal DL 229/2021 si estende – fino alla cessazione dello stato di emergenza epidemiologica da COVID-19 – l’obbligo di Super Green Pass anche in zona bianca e gialla, dal 10 gennaio 2022, a tutte le attività per le quali in precedenza era previsto solo in zona arancione, per cui si vanno ad assottigliare sempre di più i confini tra fasce e zone di colore, in quanto a limitazioni. La certificazione quindi sarà necessaria per le piscine al chiuso, palestre e sport di squadra; musei e mostre; centri benessere al chiuso; centri termali (salvo che per livelli essenziali di assistenza e attività riabilitative o terapeutiche); parchi tematici e di divertimento; centri culturali, centri sociali e ricreativi (esclusi i centri educativi per l’infanzia) al chiuso; sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò. Il Green Pass Rafforzato, sempre da domani, servirà anche nei seguenti contesti: alberghi e strutture ricettive; feste conseguenti alle cerimonie civili o religiose; sagre e fiere; centri congressi; servizi di ristorazione all’aperto; mezzi di trasporto.

Scuola, da domani si torna in classe in presenza

Domani, però, è anche l'atteso giorno della riapertura di quasi tutte le scuole. In quella dell'infanzia, le maestre dovranno indossare le mascherine Ffp2. Stesso obbligo nelle classi delle primarie e secondarie dove ci siano alunni che non indossano la mascherina perché esentati per specifici motivi. Alle materne, in presenza di un positivo in classe, ci sarà la sospensione delle attività per 10 giorni, mentre alle elementari con un solo caso si applicherà la sorveglianza, che prevede un tampone al primo e al quinto giorno dalla scoperta del caso, e con due si va in dad per 10 giorni. Per medie e superiori la norma prevede invece tre diversi step: con un caso di positività si continua ad andare a scuola in presenza e si applica l'auto-sorveglianza e l'obbligo di mascherine Ffp2; con due casi chi è vaccinato con il booster o guarito da meno di 4 mesi resta in classe, i non vaccinati e i vaccinati e guariti da più di 120 giorni vanno invece in Dad; con 3 positivi, tutta la classe resta a casa e segue le lezioni da remoto per un tempo massimo di 10 giorni.

371 CONDIVISIONI
31628 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni