717 CONDIVISIONI
8 Giugno 2022
18:46

Maria Elena cerca la mamma biologica con un video su Tik Tok: “Vorrei semplicemente dirti grazie”

Il video da circa 800mila visualizzazione con il quale Maria Elena Lombardo, 25enne originaria di Imperia ma residente a Genova, ha fatto un appello alla mamma biologica: “Ci sarebbero tante cose che ti vorrei chiedere, ma capisco anche che tu non voglia o non possa. Se stai guardando questo video vorrei semplicemente dirti grazie”.
A cura di Ida Artiaco
717 CONDIVISIONI

Ha superato le 800mila visualizzazioni il video con il quale Maria Elena Lombardo, 25enne originaria di Imperia ma residente a Genova, ha fatto un appello alla mamma biologica affinché possa conoscerla. "Oggi voglio fare questo video per ringraziare la persona che mi ha messo al mondo. Era il 12 dicembre del 1997 quando nasco a Imperia. A gennaio finalmente vengo adottata da una famiglia meravigliosa: la mia mamma e mio papà mi hanno dato tutto l’amore, che un bimbo può desiderare nella vita e non li ringrazierò mai abbastanza", dice la ragazza all'inizio del filmato diventato virale in pochi minuti.

Stando a quanto racconta, la mamma di Maria Elena, classe 1997, aveva solo 15 anni quando l'ha messa al mondo. "La vorrei conoscere per parlarle, ma niente di più – prosegue la giovane – non ho intenzione di intraprendere un rapporto: se non se la sente, la capisco. Io ho la mia famiglia, la mia mamma e il mio papà, non mi manca niente. Conoscerla sarebbe solo quel pezzo in più del puzzle mancante". Poi spiega il motivo dell'appello: "Le domande erano sicuramente perché, chi, come? Se il giorno del mio compleanno potesse mai rivolgere un pensiero a me, cosa ha pensato per nove mesi con me insieme? Se il mio viso, i miei tratti, i miei lineamenti possano rispecchiarsi nei volti di qualcun altro, se condivido con qualcuno un fratello, una sorella. Domande lecite, penso un po’ per tutti. Così mi sono messa ha fare delle ricerche ed ho trovato delle risposte".

La ventiquattrenne ammette, rivolgendosi alla madre biologica, "che ci sarebbero tante cose che ti vorrei chiedere, ma capisco anche che tu non voglia o non possa. Se stai guardando questo video in questo momento – conclude – vorrei semplicemente dirti grazie". Non sono mancati, però, i detrattori. A chi l'ha accusata di volersi fare pubblicità con la sua storia personale, Maria Elena, che si occupa di armocromia, ha risposto con un secondo post.

"In merito a ciò di cui si sta parlando anche su molti giornali vorrei dire un paio di cose. Al contrario dei titoli tengo a specificare che io non sto cercando assolutamente nessuno – precisa -. Cercavo delle risposte che in parte ho ricevuto, il mio era un messaggio di gratitudine per il grande gesto d’Amore che questa persona mi ha dato e della quale sarò riconoscente per tutta la vita. Io di mamme ne ho UNA e basta. La mia mamma si chiama Laura ed è colei che mi ha amata e cresciuta da sempre. Ho già la mia famiglia non mi manca assolutamente niente. Per tutto il resto, ringrazio di cuore persone e giornalisti che mi stanno aiutando a rimettere insieme i pezzi di un puzzle che per troppi anni è rimasto incompleto. Ringrazio di cuore tutti i vostri meravigliosi messaggi ed é come se vi stessi abbracciando tutti uno per uno. Io penso che se qualora qualcuno volesse parlarmi privatamente, ad oggi ha a disposizione i mezzi per farlo. Io non cerco rapporti con nessuno, mi basta semplicemente che sappia quanto io le sia grata di ciò che ha fatto per me".

717 CONDIVISIONI
Cerca la madre biologica da quando ha cinque anni:
Cerca la madre biologica da quando ha cinque anni: "Voglio solo abbracciarla"
844.552 di Elia Cavarzan
Incendio tocca le case, cittadini evacuati e paura a Bonorva: 8 roghi in 10 giorni, piromani in azione
Incendio tocca le case, cittadini evacuati e paura a Bonorva: 8 roghi in 10 giorni, piromani in azione
Mamma mangia ostriche, neonato in rianimazione a Prato:
Mamma mangia ostriche, neonato in rianimazione a Prato: "Nel ristorante cibi mal conservati”
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni