299 CONDIVISIONI
21 Dicembre 2019
08:51

Maltempo, Italia in allerta: in Liguria frane isolano 900 persone, picco acqua alta a Venezia

Il maltempo, con temporali e raffiche di vento, sta mettendo in ginocchio gran parte dell’Italia: tra ieri, venerdì 20 dicembre, e oggi, sabato 21, si sono verificate frane, smottamenti e allagamenti. Tra le 11 regioni in allerta, la più colpita resta la Liguria dove almeno 900 persone sono rimaste isolate e numerosi sono stati i disagi anche al traffico aereo. Nuovo picco di acqua alta a Venezia, 200 interventi dei vigili del Fuoco al Centro-Nord.
A cura di Ida Artiaco
299 CONDIVISIONI

L'Italia continua a essere nella morsa del maltempo. Dopo i temporali dei giorni scorsi, che hanno messo in ginocchio soprattutto il Nord Ovest, oggi, sabato 21 dicembre, sarà una giornata difficile per i nubifragi e le raffiche di vento previste su quasi tutta l'Italia, tanto che la Protezione civile ha diramato allerta in ben 11 regioni da Nord a Sud. La situazione più critiche si registra in Liguria dove, non solo le abbondanti precipitazioni hanno provocato l'innalzamento di molti corsi d'acqua e smottamenti, ma c'è stata anche una frana che ha isolato almeno 900 persone. In mattinata c'è stato un nuovo picco di acqua alta a Venezia, che ha raggiunto quota 120 centimetri. Allerta arancione anche in Campania e su settori di Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Liguria, Toscana, Lazio, Umbria, Molise, Basilicata e Sardegna. Valutata, inoltre, allerta gialla su parte di Piemonte, Veneto, Abruzzo, Marche, Basilicata e Calabria e sui bacini rimanenti di Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Liguria, Emilia-Romagna, Toscana, Lazio, Umbria, Sardegna e Molise. Intanto, il maltempo ha fatto anche una vittima in Friuli. Si tratta di un uomo che è stato risucchiato dalla corrente di un fiume dopo aver attraverso una strada vietata per il rischio di inondazione.

Allerta rossa in Liguria, scuole chiuse e famiglie sfollate

La Liguria è la regione più colpita dal maltempo delle scorse ore. Il presidente Giovanni Toti ha detto in un post su Facebook: "Un’altra giornata di allerta rossa sulla Liguria sta per concludersi, al momento senza gravi criticità. I lavori per la difesa del suolo e la pulizia dei torrenti intrapresi in questi anni, nonostante i limiti e le difficoltà di troppe leggi nazionali sbagliate, hanno consentito alla Liguria di resistere alla peggiore ondata di maltempo degli ultimi 50 anni, senza straripamenti e alluvioni". Tuttavia, disagi ce ne sono stati: a causa di una frana, settanta persone sono isolate nel Comune di Follo in provincia della Spezia, il torrente Entella è esondato poco prima della foce a Chiavari, l'acqua è arrivata a lambire le panchine di un parco pubblico e un sottopasso si è allagato. Nel Comune di Badalucco, nell'entroterra imperiese, una frana verificatasi in queste ore di maltempo ha isolato gli 800 abitanti dell'intero comune. Alberi crollati e un torrente esondato anche nel sanremese. Le forti piogge hanno creato problemi anche al traffico aereo, con almeno nove voli in arrivo a Genova dirottati su altre città a causa dell'allerta rossa.

Maltempo in Veneto, nuovo picco acqua alta a Venezia

Temporali si stanno abbattendo anche sul Veneto. Sorvegliata speciale è la città di Venezia, dove questa mattina alle 7.40 il Centro Maree ha registrato un nuovo picco di acqua alta, che si è fermata a 120 centimetri. Si tratta di una marea molto sostenuta, di codice arancione, che ha interessato tra il 37% e il 46% del suolo del centro storico lagunare a cominciare da Piazza San Marco. In mattinata si è registrato anche l'allagamento del nartece (l'ingresso) della Basilica di San Marco. Il fenomeno si ripresenterà anche domani, domenica 22 dicembre, quando è prevista un'acqua alta di 130 centimetri sul medio mare alle ore 7.35, anche in questo caso un codice arancio.

Temporali e raffiche di vento, 200 interventi vigili del fuoco per maltempo

La situazione è tuttavia difficile su gran parte dell'Italia, oggi in allerta a causa del maltempo. Solo al Centro-Nord l'emergenza legata ai temporali e alle raffiche di vento ha richiesto nelle ultime ore oltre 200 interventi da parte dei Vigili del fuoco. Le regioni più colpite sono Lombardia, dove sono stati segnalati piante e alberi sradicati e finiti poi in strada, in particolare nella zona compresa tra Cologno Monzese, Concorezzo, Cusano Milanino, Monza, Legnano e Samarate, il Piemonte e la Toscana. In Campania il Comune di Napoli ha deciso di tenere chiusi parchi cittadini e cimiteri per precauzione.

299 CONDIVISIONI
Allerta meteo venerdì 26 novembre e scuole chiuse per maltempo: l’elenco delle regioni a rischio
Allerta meteo venerdì 26 novembre e scuole chiuse per maltempo: l’elenco delle regioni a rischio
Allerta meteo e scuole chiuse domani 17 novembre per maltempo: le regioni a rischio
Allerta meteo e scuole chiuse domani 17 novembre per maltempo: le regioni a rischio
Maltempo Cagliari, bloccato con l'auto nell'acqua e nessuno lo aiuta. Lo sfogo: "Mi scattavano le foto"
Maltempo Cagliari, bloccato con l'auto nell'acqua e nessuno lo aiuta. Lo sfogo: "Mi scattavano le foto"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni