Momenti di autentico panico si sono vissuti oggi pomeriggio intorno alle 19 in piazza Attias, nel cuore di Livorno, dove un gruppo di ragazzini ha accerchiato e aggredito con calci, pugni, sassi e bastoni carabinieri e agenti di polizia municipale che erano intervenuti sul posto per verificare la presenza di assembramenti e far rispettare le norme anti covid. Come testimonia un video pubblicato sui social network dal consigliere comunale della Lega Alessandro Perini, carabinieri e polizia municipale sono stati presi di mira da un nutrito gruppo di giovani, diversi dei quali sarebbero stati minorenni.

Nel filmato si vedono tre auto dei carabinieri e una della polizia locale circondate da diversi ragazzi, la maggior parte senza mascherina e inoffensivi, davanti all'entrata della Coin. Dopo alcuni fermi sono partiti degli insulti, quindi un'aggressione di una dozzina di giovani mentre le forze dell'ordine cercavano di allontanarsi. Non solo calci e i pugni, ma anche bastonate e una sassaiola che ha colpito un'auto degli uomini dell'Arma.

"Eravamo andati in piazza Attias assieme ai carabinieri perché ci avevano segnalato persone che giocavano a pallone, con musica alta e assembramenti – ha dichiarato a Livorno Today noto Annalisa Maritan, comandante della Municipale -. Quando siamo arrivati in poco tempo siamo stati accerchiati da un centinaio di ragazzini che hanno iniziato ad offenderci e ci hanno aggredito, danneggiando anche la nostra vettura. Un gesto che voglio condannare". Stando a quanto accertato, almeno due giovani sarebbero stati accompagnati dai carabinieri nella stazione di viale Fabbricotti.