1.163 CONDIVISIONI
Covid 19
24 Dicembre 2020
17:20

L’Italia ha superato i 2 milioni di contagi dall’inizio dell’emergenza Coronavirus

Con i 18.040 nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore, l’Italia ha superato ufficialmente i 2 milioni di casi di Coronavirus, arrivando a quota 2.009.317 e diventando l’ottavo paese al mondo per numero di infezioni. Intanto, l’emergenza continua: due regioni hanno un indice Rt superiore a 1, cioè Veneto e Molise, e altre 4 sono considerate a rischio alto.
A cura di Ida Artiaco
1.163 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Nuovo record per l'Italia, che oggi ha superato i due milioni di contagi da Coronavirus dall'inizio dell'emergenza sanitaria. Con i 18.040 nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore, il totale arriva a quota 2.009.317. Il nostro Paese al momento è ottavo in tutto il mondo per numero di infezioni da Sars-Cov-2 confermate, dopo Stati Uniti, India, Brasile, Russia, Francia, Regno Unito e Turchia. Solo pochi giorni fa aveva raggiunto un altro triste primato, quello dei 70mila decessi complessivi da inizio pandemia,  cifre spaventose che danno la dimensione della tragedia che l’Italia sta vivendo dall'inizio della pandemia, risultano il quinto Paese a livello globale per morti.

La curva epidemiologica, a questo punto, in Italia sembra essersi stabilizzata con le misure introdotte nell'ultimo mese e mezzo e il sistema a "colori" previsto dal Dpcm di inizio novembre. Tuttavia, mettono in guardia gli esperti, non si deve abbassare la guardia per evitare l'arrivo di una possibile terza ondata della pandemia dopo le feste di Natale, che potrebbe rappresentare un rischio anche per l'avvio della campagna vaccinale, che comincerà simbolicamente il 27 dicembre. Secondo l'ultimo report settimanale con il monitoraggio di Iss e Ministero della Salute, l'indice Rt, cioè l'indice di trasmissibilità del contagio, è passato dallo 0,86 di 7 giorni fa a 0,90 di oggi, avvicinandosi pericolosamente alla soglia di guardia di 1, che tuttavia è stata superata da due regioni, e cioè Molise e Veneto, attualmente prima in tutta Italia per incremento giornaliero di nuove infezioni.

Tra le regioni a rischio alto, oltre al Veneto, ci sono anche Liguria, Marche, Puglia, Umbria. Altre 12 Regioni e province autonome sono classificate a rischio moderato, di cui 4, cioè Emilia-Romagna, Molise, PA Trento e Valle d'Aosta, hanno una probabilità elevata di progredire a rischio alto nel prossimo mese nel caso si mantenga invariata l'attuale trasmissibilità.

1.163 CONDIVISIONI
29596 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni