481 CONDIVISIONI
Liliana Resinovich morta a Trieste
31 Marzo 2022
13:31

Liliana Resinovich, il marito Sebastiano: “Non credo al suicidio. Claudio? Mente: ha inventato tutto”

Secondo Sebastiano Visintin la moglie Liliana Resinovich non si è suicidata. Intervistato da “Chi l’ha visto?” l’uomo ha poi accusato Claudio Sterpin, presunto amante di Lilly, di aver inventato tutto.
A cura di Chiara Ammendola
481 CONDIVISIONI
Liliana Resinovich e il marito Sebastiano Visintin (Facebook)
Liliana Resinovich e il marito Sebastiano Visintin (Facebook)
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Liliana Resinovich morta a Trieste

Per Sebastiano Visintin la morte di Liliana non può essere archiviata come suicidio. La sua Lilly non si è tolta la vita, il marito ne è certo: "Gli ultimi tre giorni li abbiamo passati insieme serenamente – spiega l'uomo, ex fotografo, a "Chi l'ha visto?" – anche quella mattina non ha fatto niente di strano: una persona che si vuole togliere la vita alle sei di mattina va a fare la lavatrice? Abbiamo fatto una colazione insieme e poi ci siamo salutati. Non penso si sia suicidata. Ma non so cosa le sia successo".

Liliana è cambiata dopo quella telefonata la mattina della sua scomparsa

Il giallo della morte della 63enne, il cui cadavere è stato ritrovato tre settimane dopo la sua scomparsa avvenuta il 14 dicembre a Trieste, non è ancora stato risolto. Gli esami tossicologici hanno chiarito che la donna prima di morire non ha assunto sostante che possano aver alterato il suo stato fisico o mentale e che potrebbero escludere dunque un tentativo di suicidio: l'ipotesi avanzata dagli inquirenti infatti era quella dell'assunzione di farmaci da parte di Liliana utili a stordirla prima di togliersi la vita. Ma di fatto dalla Procura non trapela nulla e al momento tutte le piste sono ancora aperte, compresa quella del gesto estremo: "Credo che il suicidio di Liliana sia una cosa stranissima, non posso pensare che una persona che vuole togliersi la vita metta in piedi quello che ha fatto lei: i sacchetti, i sacchi neri – ha proseguito il marito Sebastiano che per la prima volta dai giorni della scomparsa ha rilasciato un'intervista a "Chi l'ha visto?" – secondo me bisogna capire cosa è successo dopo la telefonata che lei ha avuto con Claudio Sterpin: quella telefonata è importante perché in quel momento lì è cambiato qualcosa in Liliana".

Claudio Sterpin non aveva nessuna relazione con mia moglie: la sta infangando

Secondo Visintin, che non è indagato e che ha sempre raccontato di aver salutato la moglie quella mattina poco prima della 8 prima per poi uscire di casa, ha puntato il dito proprio contro l'amico/amante della moglie che per primo ha denunciato la scomparsa della 63enne: "Liliana quella mattina ha lasciato a casa i documenti, il telefono e l'anello – ha spiegato Visintin – Claudio si è inventato tutto: la relazione tra loro? Questo è quello che dice lui. Per favore finiamola di infangare Lilly. Lui si era fatto un film nella sua testa, del fatto che lei volesse stare con lui ma non era così. Lui sta infamando Liliana".

481 CONDIVISIONI
67 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni