102

condivisioni

CONDIVIDI
11 Giugno 2021 18:35

Iran, espulsa suora italiana di 75 anni. Le autorità: “Nessuna espulsione, il visto era scaduto”

La suora di 75 anni Giuseppina Berti dovrà lasciare l'Iran dopo 26 anni di attività per i poveri del lebbrosario di Tabriz. Secondo le autorità, la religiosa avrebbe il visto in scadenza. Da capire perché non vi sia stato un rinnovo. Resterà invece per un altro anno Fabiola Weiss, religiosa austriaca che accompagnava la Berti in tutte le sue opere benefiche.
A cura di Gabriella Mazzeo

Una suora di 75 anni è stata espulsa dall'Iran poiché non ha ottenuto il rinnovo del visto. Giuseppina Berti, che per 26 anni ha lavorato nel lebbrosario di Tabriz dovrà lasciare il Paese nei prossimi giorni. La religiosa era in pensione ad Ispahan, nella casa della Congregazione delle Figlie della Carità. Non lascerà invece l'Iran per un altro anno Fabiola Weiss, altra religiosa austriaca che per 38 anni ha dedicato la vita ai poveri e ai malati del lebbrosario. Le due hanno spesso collaborato per i bisognosi del posto in iniziative benefiche.

A dare notizia del mancato rinnovo del visto sono i media Vaticani, che specificano: "Le due religiose hanno dedicato la vita ai malati del Paese senza distinzioni di appartenenza religiosa o etnica. Ora suor Giuseppina si vede costretta ad abbandonare la casa della Congregazione costruita nel 1937". Ad Ispahan le Figlie della Carità si occupano di istruzione e formazione dei giovani, aiutando bambini poveri e orfani di guerra.

Davanti alle accuse di espulsione della religiosa, che avrebbe ricevuto il foglio di via e un preavviso di pochi giorni per abbandonare il Paese, le autorità iraniane si difendono, sostenendo di aver disposto il rimpatrio solo perché il permesso di soggiorno era scaduto ormai da tempo. Restano però da chiarire i motivi che avrebbero portato al mancato rinnovo del documento. Il caso di suor Giuseppina potrebbe essere riconducibile alle tensioni dovute alle imminenti elezioni presidenziali. La notizia è giunta poco dopo l'incontro del ministro degli esteri iraniano Mohammad Javad Zarif con Papa Francesco in Vaticano. L'incontro era anche stato celebrato dallo stesso capo della diplomazia di Teheran sui social. Proprio online aveva sottolineato la grande affinità con il Pontefice e l'esito positivo dell'incontro.

Continua a leggere su Fanpage.it
Studenti italiani bloccati a Malta per focolaio Covid: perché nessuno può tornare a casa
Parigi, scarcerato sotto controllo giudiziario l'ex brigadista Maurizio Di Marzio
Cinque anni fa la strage dei treni in Puglia, rabbia dei parenti: per le 23 vittime nessun colpevole
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni