3.665 CONDIVISIONI
Incidente Funivia Stresa-Mottarone
27 Maggio 2021
17:30

Il piccolo Eitan è cosciente e parla con la zia, presto lascerà la Rianimazione

Migliorano costantemente le condizioni del piccolo Eitan, il bambino di 5 anni unico sopravvissuto della strage della funivia Stresa-Mottarone. Il piccolo infatti ora è completamente sveglio e lucido e dialoga anche con i presenti. Nei prossimi giorni uscirà dalla Rianimazione e verrà trasferito in un reparto di degenza.
A cura di Antonio Palma
3.665 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Incidente Funivia Stresa-Mottarone

Sono ottime le notizie che arrivano dall'ospedale infantile Regina Margherita di Torino: si sta riprendendo e migliorano costantemente le condizioni del piccolo Eitan, il bambino di 5 anni unico sopravvissuto della strage della funivia Stresa-Mottarone in cui hanno perso la vita 14 persone tra cui entrambi i genitori, il fratellino e i bisnonni. Il piccolo infatti ora è completamente sveglio e lucido e dialoga anche con i presenti. Già nei giorni scorsi il bambino era stato risvegliato dal coma indotto ed estubato dai medici per iniziare a farlo respirare da solo anche se con l'ausilio di ossigeno e in poco tempo la risposta del bimbo ha confermato la migliore aspettativa

Eitan nei prossimi giorni lascerà la Rianimazione

Come spiegano  dalla Città della Salute di Torino, Eitabn ora è sveglio e cosciente anche se rimane ricoverato nel reparto di Rianimazione. Il bambino ha parlato con la zia che fin dal suo ricovero lo assiste e ed è perfettamente lucido. I medici per ora non hanno sciolto la prognosi e si sono riservati ancora alcuni giorni per decidere. Durante la tragedia il bimbo ha riportato un trauma toracico e addominale e svariate fratture agli arti ma sta rispondendo bene alle terapie e i medici sono fiduciosi di un suo prossimo trasferimento fuori dalla Rianimazione. "Dal punto di vista clinico è sempre in prognosi riservata, dovuta al trauma toracico e addominale oltre che alle fratture agli arti. Nei prossimi giorni uscirà dalla Rianimazione e verrà trasferito in un reparto di degenza" si legge infatti nel bollettino giornaliero sulle sue condizioni di salute.

I funerali dei genitori e del fratellino

Intanto proprio oggi in Israele si sono svolti i funerali della sua famiglia distrutta nella tragedia della funivia Stresa-Mottarone. L'ultimo addio al padre Amit Biran, 30 anni, alla madre Tal Peleg, 27 anni, e al fratellino Tom di 2 anni è avvenuto in un villaggio del nord di Israele, luogo di origine della famiglia che risiedeva però a Pavia. Nella cittadina lombarda l'amministrazione comunale ha proclamato per domani, venerdì 28 maggio, lutto cittadino per ricordare le vittime dell'incidente della funivia del Mottarone. Il Comune invita ad osservare un minuto di silenzio e raccoglimento nei luoghi di lavoro alle 12, e anche nelle scuole e nei luoghi ove si tengono eventi pubblici di spettacolo o di intrattenimento; gli esercizi commerciali, le imprese e le attività artigianali sono invitati ad abbassare le serrande, in segno di cordoglio, dalle 12 alle 12.10; inoltre le chiese cittadine sono invitate "ad eseguire, alle ore 12, quattordici rintocchi di campana per lutto".

3.665 CONDIVISIONI
108 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni