Errore di somministrazione del vaccino covid in Toscana dove a una donna, che era giunta all'hub vaccinale per avere la sua dose, sono state somministrare contemporaneamente ben quattro dosi invece di una. L'episodio è avvenuto nella giornata di ieri all'hub vaccinale di Livorno allestito al Modigliani Forum. La conferma è arrivata direttamente dall'azienda sanitaria toscana secondo la quale per ora la donna non avrebbe manifestato sintomi particolari. A ricevere il sovradosaggio, come spiegano dalla Asl, è stata una donna sessantenne che sarebbe in buone condizioni di salute. L’Azienda USL Toscana nord ovest ha annunciato che spiegherà nel dettaglio l'accaduto nelle prossime ore con un resoconto dettagliato di quanto avvenuto.

Quello di Livorno e della sessantenne è il secondo caso di sovradosaggio del vaccino anti covid in Toscana. Un caso analogo infatti si è verificato a Massa il 9 maggio scorso. In quella occasione era stata una 23enne a ricevere 4 dosi del vaccino  Pfizer. Secondo il virologo Fabrizio Pregliasco, che tiene sotto osservazione i suoi  parametri, la giovane “sta bene” e ha valori “più che buoni”. Sua madre, però, ha smentito: “In questo momento Virginia non sta in piedi. Ha continui giramenti di testa, lividi alle gambe e il livello delle piastrine è basso”. La donna contesta anche l'entità del sovradosaggio e la quantità di vaccino ricevuto dalla figlia. "Sul referto di mia figlia c’è scritto che le sono state inoculate in una sola volta sei dosi e non quattro come sostiene adesso l’ospedale senza però un documento ufficiale" ha spiegato la signora.