721 CONDIVISIONI
24 Ottobre 2014
11:12

Morte Elena Ceste, marito indagato per omicidio

L’uomo avrebbe ricevuto un avviso di garanzia dai carabinieri. L’autopsia sul cadavere della donna nei prossimi giorni.
A cura di Antonio Palma
721 CONDIVISIONI

Nuovi sviluppi per la drammatica e misteriosa morte di Elena Ceste, la casalinga di Costigliole d’Asti il cui cadavere è stato ritrovato negli scorsi giorni nella campagne dell’astigiano poco lontano da casa dopo mesi di ricerca. Gli inquirenti infatti hanno iscritto nel registro degli indagati il marito della donna, Michele Buoniconti, un vigile del fuoco di 44 anni. La notizia è stata divulgata dalla trasmissione "Mattino 5" secondo la quale i carabinieri di Asti questa mattina avrebbero bussato alla porta della villetta che l'uomo condivideva con la moglie notificandogli un avviso di garanzia. I reati contestati all'uomo dai pm che si occupano del caso sono omicidio volontario e occultamento di cadavere. “Mi hanno accusato da subito, non è giusto ma me lo aspettavo, speriamo che serva per cercare la verità” avrebbe riferito l'uomo appena ricevuta l'informativa dei militari. L’uomo è stato già interrogato più volte ma solo in qualità di testimone, ma alcuni particolari del suo racconto non avrebbero convinto gli investigatori.

La scomparsa di Elena Ceste

A quanto si apprende, nell’avviso si spiega anche che nei prossimi giorni verrà svolta l’autopsia sul corpo della moglie. Si tratta di una procedura che consente all’indagato di nominare un proprio consulente a difesa. L'esame sul cadavere della donna 37enne e madre di 4 figli servirà agli inquirenti per stabilire le cause esatte della morte. La casalinga era scomparsa da casa il 24 gennaio scorso e di lei si erano perse le tracce. Il marito aveva raccontato che alle 8 del mattino di quel giorno la donna gli aveva chiesto di accompagnare i bambini a scuola perché lei si sentiva male. Gli ultimi a notarla sarebbero stati i vicini di casa che l’avrebbero osservata muoversi nel cortile dell’abitazione.

721 CONDIVISIONI
Fine vita, Cappato indagato a Milano per aiuto al suicidio per aver accompagnato Elena in Svizzera
Fine vita, Cappato indagato a Milano per aiuto al suicidio per aver accompagnato Elena in Svizzera
Fine vita, Cappato si è autodenunciato dopo la morte di Elena: “Aiuteremo ancora chi lo chiederà”
Fine vita, Cappato si è autodenunciato dopo la morte di Elena: “Aiuteremo ancora chi lo chiederà”
Elena Del Pozzo e il compleanno che non può festeggiare: l’omicidio un mese fa a Catania
Elena Del Pozzo e il compleanno che non può festeggiare: l’omicidio un mese fa a Catania
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni