993 CONDIVISIONI
Covid 19
2 Gennaio 2022
10:55

“Efficacia dei vaccini Covid contro malattia grave al 97% con la terza dose”: i dati dell’Iss

Secondo il Report esteso sull’andamento del Coronavirus in Italia, l’efficacia dei vaccini contro la malattia grave sale al 97% con la terza dose: tutti i dati.
A cura di Ida Artiaco
993 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

La dose booster di vaccino anti Covid abbatte il rischio di malattia grave e, conseguentemente, di ricovero. È questo il dato reso noto dall'Iss nel Report esteso sull'andamento della pandemia in Italia, parlando di efficacia dei vaccini contro la malattia grave al 97% con la dose aggiuntiva.

Nello specifico, si legge nel report, "l’efficacia nel prevenire la diagnosi e i casi di malattia severa sale rispettivamente al 86,6% e al 97,0% nei soggetti vaccinati con dose aggiuntiva/booster". Inoltre, "rimane elevata l’efficacia vaccinale nel prevenire casi di malattia severa, in quanto l’efficacia del vaccino nei vaccinati con ciclo completo da meno di 90 giorni e tra i 91 e 120 giorni è pari rispettivamente al 95,7% e 92,6%, mentre cala all’88% nei vaccinati che hanno completato il ciclo vaccinale da oltre 120 giorni".

Ancora più evidente è l'efficacia del booster nella fascia d'età over 80. Nell’ultimo mese, si legge ancora nel testo, il tasso di ricovero nella fascia over-80 per i non vaccinati (568 per 100.000) è otto volte più alto rispetto ai vaccinati completi da meno di 120 giorni e 41 volte più alto in confronto ai vaccinati con booster. Il tasso di decesso nella fascia over 80, nel periodo dal 5 novembre al 5 dicembre scorsi, nei non vaccinati è circa dieci volte più alto rispetto ai vaccinati con ciclo completo entro i 120 giorni e 64 volte più alto rispetto ai vaccinati con dose aggiuntiva/booster.

Sempre secondo il report, al 28 dicembre, in Italia, la copertura vaccinale completa (due dosi o una dose di vaccino monodose) nella popolazione di età dai 5 anni è pari all'80,3%, mentre la copertura vaccinale relativa alla dose aggiuntiva/booster è pari al 31,7%. Nelle fasce di età 70-79 e over 80 la percentuale di persone che hanno completato il ciclo vaccinale è rispettivamente 91,9% e 94%, mentre la percentuale di vaccinati con la dose aggiuntiva/booster si attesta rispettivamente al 57,4% e al 71,1%. Nelle fasce di età 20-29, 30-39, 40-49, 50-59 e 60-69 la percentuale di persone che hanno ricevuto due dosi è superiore all’80%, mentre nella fascia 12-19 la percentuale di soggetti completamente vaccinati è pari al 73%, infine nella fascia 5-11 la percentuale di vaccinati con prima dose è del 6,3%.

993 CONDIVISIONI
29695 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni