151 CONDIVISIONI
Covid 19
13 Giugno 2022
09:07

Dove si toglieranno le mascherine dal 15 giugno e dove resterà l’obbligo

Da mercoledì 15 giugno decade l’obbligo di mascherina per spettacoli, eventi culturali e sportivi al chiuso, dove verrà sostituito da una raccomandazione. Valutazione in corso per i mezzi di trasporto, obbligo mantenuto agli Esami di Maturità.
A cura di Ida Artiaco
151 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Tra due giorni, cioè da mercoledì 15 giugno, potremo dire addio all'uso obbligatorio delle mascherine in molti luoghi pubblici. Niente più dispositivo di protezione al cinema, al teatro e alle manifestazioni sportive al chiuso. Tuttavia, all'interno del Governo resta la discussione legata in particolare ai mezzi di trasporto e alla scuola. "Per tutti gli altri luoghi le mascherine verranno tolte e non ci sarà più l'obbligo ma ci sarà la raccomandazione", ha spiegato nei giorni scorsi Andrea Costa, sottosegretario alla Salute.

Cinema, teatri e sport al chiuso

Di certo, le mascherine non verranno più usate dal 15 giugno per spettacoli, eventi culturali e sportivi al chiuso. L'obbligo dovrebbe infatti essere sostituito da una raccomandazione.

Scuola e Maturità 2022 con la mascherina

A scuola, invece, la mascherina sarà mantenuta fino alla fine dell'anno scolastico, Maturità inclusa. "Toglieremo le mascherine quando riterremo che il nostro vicino sarà al sicuro. La mascherina non è un'imposizione ma un atto di rispetto reciproco. La democrazia c'è non quando io ho un diritto ma quando sono sicuro che il mio vicino, che non conosco, goda del mio stesso diritto", ha detto il ministro dell'Istruzione, Patrizio Bianchi, intervenendo all'evento per la chiusura dell'anno scolastico 2021/2022 organizzato presso l'Istituto statale di istruzione superiore Giulio Natta di Bergamo. Già in una intervista a Fanpage.it, il ministro aveva spiegato che le mascherine "sono il segno evidente di quanto ciascuno di noi tutela le persone che ha di fronte. Siamo arrivati in fondo, a questo punto le autorità sanitarie ci dicono che dobbiamo arrivare a fine anno".

Cosa succede a lavoro

Se nel pubblico l'obbligo è decaduto da tempo, sostituito da una raccomandazione via circolare del ministro Renato Brunetta, nel privato ci si basa su protocolli. Ma "per quanto riguarda gli uffici e i luoghi di lavoro – ha precisato il sottosegretario Costa – già ad oggi non vi è più una norma che preveda l'obbligo".

Resta il nodo dei mezzi di trasporto

Il Governo deve ancora pronunciarsi sull'obbligo di mascherina sui mezzi di trasporto pubblici. Sempre Costa ha spiegato che "oggi credo ci siano le condizioni per toglierle". Gli esperti, però, ritengono che, visto che il virus circola ancora, ed in particolare sotto osservazione è al momento la variante Ba.5 più contagiosa, sia necessario lasciare l'obbligo ancora per un po', magari un altro mese. Per questo le mascherine potrebbero restare obbligatorie a bordo di autobus, tram, metropolitane, aerei e treni, dal momento che – parole del ministro Speranza – "la valutazione è ancora in corso".

151 CONDIVISIONI
31650 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni